Lingua   

Navicello

Gasparazzo
Lingua: Italiano



Io cancellerò ogni vostra memoria
la laverò nelle piazze
con il sangue dei vostri figli
risuonerà ovunque andrete
la mia risata di scherno
bruceranno nel mio odio i vostri sogni
le vostre speranze per sempre in eterno
li renderò stupidi,
li renderò fragili,
precari, rivali, brutali
corrotti e poi avidi, pavidi
e inclini alla guerra
con il solo fastidio...
per i vostri ideali
dopo l’illusione di averci finito
punta il fucile alla torre e poi spara
ma mira veloce e preciso
prima che il vento ti strappi il sorriso
non vedi che è inutile provare a spezzare
il braccio del popolo quando inizia a lottare
ci tufferemo dentro ogni tramonto
alla ricerca di un rosso profondo
e come giganti, come montagne
sventoleremo la bandiera del mondo
scoprirete nei campi dove oro è il frumento
la luce profonda dei nostri volti
i solchi dell’ira, i segni del tempo
gli echi di un canto che dura nel vento
ed eccoci ancora con voi
nelle piazze ecco le idee
che vivono ancora
è una speranza ininterrotta
il senso della vita è nella lotta
ed eccoci ancora con voi
nelle piazze ecco le idee
che vivono ancora
è una speranza ininterrotta
il senso della vita è nella lotta


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org