Lingua   

El pecado original

Pablo Milanés
Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

Si morimos
(Pablo Milanés)
John
(Juri Camisasca)
Standing in the Way of Control
(Gossip)


(1994)

Una canzone dedicata da Pablo Milanes al suo amico e produttore artistico Lázaro Gómez, gay dichiarato, morto nel 2002.

Negli anni '60 l'omosessualità a Cuba era considerata incompatibile con i principi della Rivoluzione e molti omosessuali furono mandati a lavorare nei campi di lavoro forzati detti "Unidades Militares de Ayuda a la Producción". I campi furono chiusi in seguito a varie proteste nel 1968. Negli anni '70 i pregiudizi contro gli omosessuali continuarono a fare parte della dottrina ufficiale e delle leggi del governo socialista. A partire dal 1979 l'omosessualità fu depenalizzata e nel corso degli anni 80 vennero abrogate diverse leggi discriminatorie in base all'orientamento sessuale.

Fresa y chocolate (1994)
Fresa y chocolate (1994)


Nel 1994 il famoso film cubano "Fresa y chocolate", ambientato negli anni '70 e che racconta l'amicizia tra Diego un giovane intellettuale omosessuale e David un ardente rivoluzionario castrista eterosessuale, ottiene un successo internazionale riaprendo il dibattito sulle discriminazioni degli anni '60 e '70. Più recentemente in un'intervista Fidel Castro ha ammesso le ingiustizie subite dagli omosessuali a Cuba e se ne è assunto la responsabilità. Al giorno d'oggi a Cuba i diritti delle persone omosessuali sono tutelati e ogni forma di discriminazione severamente condannata. Protagonista del cambiamento di rotta è Mariela Castro, figlia di Raul Castro e direttrice del Centro Nacional de Educación Sexual de Cuba.
Dos almas
dos cuerpos
dos hombres que se aman
van a ser expulsados del paraíso
que les tocó vivir.

Ninguno de los dos es un guerrero
que premió sus victorias con mancebos.
Ninguno de los dos tiene riquezas
para calmar la ira de los jueces.

Ninguno de los dos es presidente.
Ninguno de los dos es un ministro.
Ninguno de los dos es un censor
de sus propios anhelos mutilados.

Y sienten
que pueden
en cada mañana
ver su árbol, su parque, su sol,
como tú y como yo.

Que pueden desgarrarse sus entrañas
en la más dulce intimidad con amor
así como por siempre hundo mi carne
desesperadamente en tu vientre
con amor también.

No somos Dios.
No nos equivoquemos otra vez.

27/11/2016 - 22:08


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org