Lingua   

Dicono

Massimo Dedo
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Ora che sale il giorno
(Salvatore Quasimodo)
Tomorrow's Children
(Pete Seeger)
Inshallah
(Sting)


2016
Cuore Elettroacustico
Dedo

Racconta di quello che la gente dice e sente dire, dei luoghi comuni che ci martellano e che, radicandosi nelle menti più fragili, generano paure e diffidenze nello straniero, nel diverso.
Dicono se sei sensibile e ti preoccupi per ogni cosa bruci prima.
Dicono che c’è la crisi quando ristoranti e chiese sono pieni d’ostie e vino.
Dicono che il sangue basico migliori il fisico e ti allontani dai malanni.
Dicono che chi rinuncia spesso ai propri sogni si prepara ad una triste vita.


Evita i preconcetti e le code per l’iphone, sforzati all’esercizio di una compassione pura.
Dicono che i grandi libri contenenti storia narrino di fatti mai avvenuti.
Dicono che il sogno utopico sia un modo critico per condannare l’esistenza.

Prova a non restare fermo sulle stesse idee, dicono che ti aiuti a sviluppare nuove idee, esci di casa e incontra lo straniero e non avere più paura.

Vivo perché ancora respiro e sogno, vivo perché ancora funziona il cuore e batte per un sogno semplice.

Dicono che la macellazione causi agli animali atroci sofferenze, poi per giunta con gli allevamenti intensi stiamo provocando gravi danni all’atmosfera.
Parlano di barconi, clandestini e terroristi, esci di casa e incontra nuova gente e non avere più paura.

Vivo perché ancora respiro e sogno, vivo perché ancora funziona il cuore, vivo perché ancora ho rispetto e godo
Vivo perché ancora ragiona il cuore e batte per un sogno semplice.

inviata da Dq82 - 19/11/2016 - 18:29


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org