Lingua   

Der Tamboursg'sell

anonimo


Lingua: Tedesco


Ti può interessare anche...

Ballad of Gary Rader
(Steve Suffet)
107 Steps
(Björk)
Mary Hamilton
(anonimo)


Canzone presente in “Des Knaben Wunderhorn” di Clemens Brentano ed Achim von Arnim (1805-08), raccolta di canzoni popolari tedesche dal Medioevo al 18° secolo, i cui brani furono per la maggior parte musicati da Gustav Mahler tra il 1887 ed il 1898, alcuni per solo pianoforte e altri per orchestra.
La composizione di “Der Tamboursg'sell” è del 1901, di poco posteriore al corpus principale dei Lieder, ma la prima esecuzione avvenne a Vienna solo nel 1905.

Des Knaben Wunderhorn
Des Knaben Wunderhorn



Perchè il povero tamburino è stato condannato a morte? “Se fossi rimasto un tamburino non sarei stato messo in prigione…”, dice il malcapitato. Quindi forse ha tentato di disertare, o si è comportato da vigliacco di fronte al nemico… Non è dato sapere. Fatto sta che il tamburino se ne va mestamente al patibolo.
Ich armer Tambourgesell,
Man führt mich aus dem Gwölb,
Wär ich ein Tambour blieben,
Dürft ich nicht gefangen liegen.

O Galgen, du hohes Haus,
Du siehst so furchtbar aus,
Ich schau dich nicht mehr an,
Weil i weiß, daß i gehör dran.

Wenn Soldaten vorbeimarschieren,
Bei mir nicht einquartieren.
Wenn sie fragen, wer i g'wesen bin:
Tambour von der Leibkompanie.

Gute Nacht, ihr Marmelstein,
Ihr Berg und Hügelein.
Gute Nacht, ihr Offizier,
Korporal und Musketier.

Gute Nacht! Ihr Offizier',
Korporal und Grenadier!
Ich schrei mit lauter Stimm,
Von euch ich Urlaub nimm.
Gute Nacht! Gute Nacht.

inviata da Bernart Bartleby - 18/11/2016 - 12:54




Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Luigi Bellingardi dal sito dell’Orchestra Virtuale del Flaminio
IL TAMBURINO

Io sono un povero tamburino!
Mi si conduce fuori dalla cella!
Se fossi rimasto un tamburino
non sarei stato messo in prigione!

O forca, alta dimora,
hai un aspetto così terribile!
Io non guardo più a te,
perché so che mi avrai!

Perché so che mi avrai,
quando i soldati passano davanti
il loro alloggio non è vicino al mio,
e se mi chiedono chi sono stato:
«tamburino della compagnia»!

Buona notte a voi rocce di marmo
a voi monti, a voi colline!
Buona notte a voi ufficiali,
caporali e moschettieri!

Buona notte! Buona notte a voi ufficiali,
caporali e granatieri!
Grido ad alta voce:
prendo congedo da voi!
Buona notte, buona notte!

inviata da Bernart Bartleby - 18/11/2016 - 12:54




Lingua: Inglese

Traduzione inglese di Renate Stark-Voit e Thomas Hampson, dal sito dell’Hampson Foundation
THE DRUMMER BOY

I, poor drummer boy!
They are leading me out of the dungeon!
If I’d remained a drummer,
I would not lie imprisoned!

Oh, gallows, you tall house,
you look so frightening!
I don’t look at you any more!
Because I know that’s where I belong!

When soldiers march past,
that are not billeted with me.
When they ask who I was:
Drummer of the first company!

Good night! You marble rocks!
You mountains and hills!
Good night, you officers,
corporals and musketeers!

Good night!
Good night, you officers!
Corporals and grenadiers!
I cry out with a clear voice:
I take leave of you!
Good night!

inviata da Bernart Bartleby - 18/11/2016 - 12:55



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org