Lingua   

Ramona

Chichimeca
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Tacuabé
(Chichimeca)
Repic
(Claudia Crabuzza)
Madre terra
(Tazenda)


2003
Barbari
Barbari
Testo Claudia Crabuzza
Musica Luigi Marielli

Il 22 dicembre 1997, uno squadrone paramilitare ha fatto irruzione nel villaggio di Acteal, vicino a San Cristobal de las Casas, uccidendo 45 indios.
Si veda Natale a San Cristobal
Questa è la storia di Ramona che guarda il cielo
pulito dall'assenza di civiltà invadente
e si chiede perché lui non c'è stanotte
non ci sarà domani e forse mai tornerà

La sua vita è un filo di lana verde-militare
dal passamontagna arriva al zócalo di San Cristóbal
a contare i morti senza volto è un gioco molto pericoloso
in ogni strada o tra l'erba marcia potrebbe essere il suo

Lei voleva un uomo e figli a fare girotondo un uomo soltanto per lei
non il sogno di tutte voleva una casa in città senza zanzare

Ramona inspira forte e pensa non può essere sempre la stessa storia
non credeva che la morte può camminarti a fianco
la morte più viva della vita la montagna custodisce l'ultima speranza
l'unica ragione per una guerra di assurdità

Questa è la storia di Ramona che ascolta sola languide parole
nell'ombra della sera sabes que me encantas mi amor especial
ya basta a decidere che non scapperà

Per quegli occhi neri che la lasciano senza fiato
perché sa che i suoi bambini gli assomiglieranno
perché qualcosa è cambiato in una notte di Capodanno
festa infuocata al zócalo di San Cristóbal

inviata da dq82 - 22/9/2016 - 17:53



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org