Lingua   

Cantata cuntra la mafia

Ignazio Buttitta


Lingua: Siciliano


Ti può interessare anche...

Canto d'amuri
(Pupi di Surfaro)
Ciuri di campo
(Peppino Impastato)
Perché Giovanni l'Amava
(Salvatore Azzaro)


[1961]
Versi di una cantata composta da Ignazio Buttitta nel 1961, diventata famosa nell’adattamento che ne fece Ciccio Busacca nel 1965, con il titolo “Cosa è la mafia?”, canzone presente anche nello spettacolo “Ci ragiono e canto, 3” diretto nel 1973 da Dario Fo, con Ciccio Busacca, Piero Sciotto, Chicca De Negri e Policarpo Lanzi.
Traggo i testi, e della poesia originale e della versione di Busacca, da Cultura siciliana, il sito curato da Nicolò La Perna.

Cosa è la mafia?
La mafia non è la peste, non è la carestia
e nemmeno la guerra;
ma come la carestia, la peste
e la guerra, fa danni e semina morte.

Sicilia e mafia sunnu du' cosi
lu stissi comu diri spini e rosi;
du' cosi diffirenti pi natura
la mafia feti, e la Sicilia odura!

Li mafiosi un su' siciliani
sunnu razza bastarda comu i cani
non sunnu nostri amici e nè parenti
e in comuni non avemu nenti.

L'amici di la mafia su' certuni
all'apparenza nobili persuni
divoti di la fidi e di li santi
cu funzioni e ncarichi mpurtanti
ed hannu a Roma - evviva a capitali! -
sede fissa e quartiere generale.

Su' seculi c'ammolanu i scagghiuna
la mafia ngrassa e vuncia li primula
si mudirnizza, allarga li so riti
diventa dirigenti di partiti.

Tutti l'appalti e li cuncissioni
la mafia l'amministra e nni disponi
la mafia arrobba, la mafia siggi
la mafia suttametti a la so liggi.

La liggi di la mafia è la lupara
e a cu non piaci, la mafia ci spara
cu vidi e sapi, si non fa lu mutu
s'accatta a fossa e s'accatta u tabbutu.

P'amuri di la vita ognuno taci
e supporta la mafia in santa paci
non è omertà, non è vigliaccheria
si l'omu onestu un havi garanzia.

Lu mafiusu è garintutu e sapi
ca quannu ammazza currinu i so capi
i prutittura, li suttamarini
complici ed alliati a l'assassini
ca càncianu li carti e tempu un nenti
e l'assassinu diventa nnuccenti.

Sempre assolti: assolti per insufficienza di prove.
I cartellini pinali parranu!

Dici la mafia, si niscemu assolti
megghiu ammazzari e siminari morti
turnumu chiù rimuti a li paisi
viva la mafia e li corti d'Assisi!

Tornanu chiù timuti, si capisci
la fama avanza e lu prestigiu crisci
e la patente di “Coppula Torta”
comu un trofeu davanti la porta.

E nni li chiazzi - nsignu di rispettu -
passìanu cu lu sinnacu a brazzettu
e li parrini, pi fàrisi onuri
amici si ci fannu e cunfessuri
li fannu capi di lu cumitatu
e cunfunninu Cristu cu Pilatu.

Doppu tant'anni di sangu a timpesta
ora u guvernu dicisi l'Inchiesta
però sapemu li siciliani
ca è na farsa, e cani un mancia cani
e finirà ad opira di pupi!

Certu, c'avi a finiri ad opira di pupi
si nna "Commissione d'Inchiesta"
hannu a maggioranza i diputati e i sinatura mafiosi.
Ma i siciliani chi vonnu?

Vonnu ca la radica si tagghia
la radica, lu zuccu e la ramagghia
chi l'assassinu u chiamami assassinu
e u galantomu onesto citatine
e chi a mafia e i so amici putenti
si chiamassiru latri e dilinquenti.

E vonnu ajasari e setti celi
l'eroi di oggi e l'eroi d'aeri
l'eroi di la mafia ammazzati
pi dari ciatu a la libirtati
e fari da Sicilia e di stu celu
un paradisu nterra unicu e veru!

inviata da Bernart Bartleby - 24/5/2016 - 22:10




La versione di Ciccio Busacca, anche questa ripresa da Cultura siciliana, il sito curato da Nicolò La Perna.
COSA E’ LA MAFIA?

Che cosa è la mafia?
Io ve lo dico che cosa è la mafia.
Non è la carestia, la mafia,
non è la peste, la mafia,
non è nemmeno la guerra, la mafia;
ma come la carestia, come la peste e come la guerra,
semina morte e fa danni, la mafia.
Sintiti:

Cos'è la mafia si dicia spissu
ca teni la Sicilia nell'abbissu
La mafia ca porta peni e lutti
e di codici e liggi si nni futti
e di codici e liggi si nni futti.

Cosa è la mafia chi scanna e chi spara
e usa pi sintenza la lupara
chistu si dici e lestu vi rispunnu
a tutti li pirsuni di lu munnu
a tutti li pirsuni di lu munnu.

La verità vi dico
la cancrena della Sicilia è la mafia!

Lu me discursu è logico e precisu
ca la mafia di lu paradisu
non criditi ca su siciliani
razza bastarda, su comu li cani
razza bastarda, su comu li cani.

Non sono siciliani!

La mafia e la Sicilia sun dui cosi
lu stissi comu diri spini e rosi
dui cosi diffirenti pi natura
la mafia puzza, e la Sicilia odura!
la mafia puzza, e la Sicilia odura!

Non sono siciliani e non sono nemmeno amici nostri.

L'amici di la mafia su' certuni
ben conosciuti e nobili persuni
divoti di la fidi e di li santi
cu funzioni e carichi 'mpurtanti
cu funzioni e carichi 'mpurtanti.

Servi de l'amici e di mafiusi
si fannu rispunsabili d'abusi
di angherii, di priputenzi e 'mbrogghi
pi fini elitturali e partafogghi
pi fini elitturali e partafogghi.

Su' seculi ca dura sta canzuna
la mafia 'ngrassa e gunfia li pulmuna
si mudirnizza, allarga li so riti
diventan dirigenti di partiti
diventan dirigenti di partiti.

Tutti l'appalti e li cuncissioni
l'avi la mafia e la mafia disponi
la mafia arraffa, impera e fa liggi
la Statu duna e la mafia siggi
la Statu duna e la mafia siggi.

Lo stato da e la mafia incassa, riscuote
fosse soltanto questo, fosse niente
la mafia spara, la mafia ammazza

La liggi di la mafia è la scupetta (la lupara)
e c'è la morti a cui non la rispetta
cu vidi e sapi, divi stari mutu
pirchì si parla è prontu lu tabbutu
pirchì si parla è prontu lu tabbutu.

La cassa da mortu è sempre pronta.

P'amuri di la vita ognuno taci
e supporta la mafia in santa paci
la paci di li vivi, vui diciti
ci disprizzati e non ci conusciti
ci disprizzati e non ci conusciti.

Bisogna conoscere per giudicare
sapere che cosa è la mafia
sapere chi la protegge!

Lu mafiusu quannu ammazza sapi
che currinu in difisa li so capi
li pezzi grossi, l'intellettuali
li complici li veri criminali
li complici li veri criminali.

E con questi accorrono tutti gli altri...

Li guardaspalli, li suttamarini
amici ed alleati all'assassini
cche càncianu li carti e tempu un nenti
e l'assassinu addiventa 'nnuccenti
e l'assassinu addiventa 'nnuccenti.

Povera Sicilia, in quali mani siamo!

Dici la mafia, si niscemu asolti
megghiu ammazzari e siminari morti
turnamu chiù timuti a li paisi
viva la Mafia e li corti d'Assisi!
viva la Mafia e li corti d'Assisi!

Sempri asolti ritornanu a li paisi
assolti per insufficienza di prove
i cartellini penali parlano.

Tornanu chiù timuti, si capisci
si fannu fami e lu prestigiu crisci
e la patente di “Coppula Torta”
stampata 'nfrunti e davanti la porta
stampata 'nfrunti e davanti la porta.

Come se fosse una gloria essere mafiosi!

Tornanu a li paisi chiù timuti
con festi rivirenzi e con saluti
e 'nda li piazzi in nsignu di rispettu
li vidi ca lu sinnacu a braccettu
li vidi ca lu sinnacu a braccettu.

Monaci e preti pi fàrisi onuri
amici si ci fannu e cunfessuri
li fannu capi di lu cumitatu
e cunfunnunu a Cristu cu Pilatu
e cunfunnunu a Cristu cu Pilatu.

Traditi di la liggi pi tant'anni
Sicilia ha suffrutu peni e affanni
dopu un passatu di sangu e timpesta
ora si dici ca veni l'inchiesta
ora si dici ca veni l'inchiesta.

L'inchiesta contro la mafia
questo vogliono i veri siciliani!

L'inchiesta la vulemu finalmenti
lu populu l'aspetta ed è cuntenti
e la radici voli ca si taglia
la radici, lu fustu e la ramaglia
la radici, lu fustu e la ramaglia.

All'assassinu chiama all'assassinu
e l'omu onestu e bonu cittadinu
e chi la mafia la fici putenti
si chiama sulu latri e dilinguenti
si chiama sulu latri e dilinguenti.

Questo vogliamo i siciliani!
L'assassino chiamarlo assassino, no galantomo
ad ognunu i suoi meriti.

Giustizia e paci dumanna sta terra
paci e giustizia, la mafia è guerra
E vonnu ajasari e setti celi (?)
l'eroi passati e l'eroi d'aeri
l'eroi passati e l'eroi d'aeri.

L'eroi di la mafia ammazzati
ammazzati p'amuri e libbertati
li morti di Purtella ancora vivi
che gridanu Giustizia quannu arrivi
che gridanu Giustizia quannu arrivi.

Aspettano la Giustizia i morti della Portella delle Ginestre.

Ora gridamu tutti a vuci forti
Sicilia non è terra di morti
livammu li bavagli e li catini
nè mafia chi cumanni e n'assassini
livammu li bavagli e li catini
nè mafia chi cumanni e n'assassini
nè mafia chi cumanni e n'assassini.

inviata da Bernart Bartleby - 24/5/2016 - 22:11


Ma che è successo? Ha vinto il "conservatorismo"?!?
Anche sulle CCG?!?

I cambiamenti introdotti nei giorni scorsi erano solo "riforme" e non "rivoluzioni" e sono stati cassati?

(Però il testo messo in risalto rispetto al resto mi piaceva, peccato...)

B.B. - 24/5/2016 - 22:16


Solo il giallino-bianchino del testo è stato bocciato dal politburo anarco-conservatore, le altre riforme sono state mantenute. Ma forse il testo in risalto verrà reintrodotto sotto altra forma. Compagni, il dibattito è aperto ;)

il Webmastro riformista - 24/5/2016 - 23:25


Er dibbàttito può essere anche aperto, ma sui riquadri giallini è chiuso. Salud!

Riccardo Venturi - 24/5/2016 - 23:34


Vi notifico che stamane, mercoledì 25 maggio 2016, alle ore 9.00, presso lo studio del notaro Bocchino in Torino, si è costituita l’A.Ri.Di.Ri.Gi., Associazione per il Ripristino e la Difesa dei Riquadri Giallini.
Scopo dell’Associazione è il ripristino dei Riquadri Giallini, introdotti e subito inopinatamente espunti dal seno delle CCG/AWS.
Lottiamo perché i Riquadri Giallini – ma anche Rossini, Bianchini e Nerini, senza alcuna distinzione, e purchè non siano “Verdini” – vengano reintrodotti, difesi ed implementati, sulle CCG/AWS così come nell’intero globo terracqueo.

Tanto per Vs conoscenza

Il segretario dell’A.Ri.Di.Ri.Gi

Bernart Bartleby

B.B. - 25/5/2016 - 09:25


Ma il notaro Bocchino chi è, quello della grappa...? E s'ha andare benino!!!!

Riccardo Venturi - 25/5/2016 - 13:12


Non so se sia lui... però sugli incartamenti dell'Associazione ha apposto un Sigillo Nero (?)

Bocchino però non il titolare: il suo studio è solo la succursale torinese di uno ben più noto, quello del notissimo notaro Noto di Noto (SR)

Precisato quanto sopra, sappi Riccardo che l’A.Ri.Di.Ri.Gi. è determinata ad andare fino in fondo ed esperirà ogni via legale perchè i Riquadri Giallini abbiano giustizia.

B.B. - 25/5/2016 - 13:50



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org