Lingua   

Pesem upora

Ženski Pevski Zbor Kombinat


Lingua: Sloveno


Ti può interessare anche...

Primavera di Paga
(Riccardo Scocciante)
Tam za turškim gričem, ili Tam za črnim gričem
(anonimo)


[2012]
Testo / Tekst / Lyrics: Ksenija Jus
Musica / Muzika / Music: (1) Ksenija Jus / Mateja Mavri
(2) Drago Ivanuša

Ksenija Jus
Ksenija Jus


Lo Ženski pevski zbor Kombinat (Corale femminile Kombinat) è una corale femminile fondata nella regione di Lubiana, la capitale della Slovenia, il 27 aprile 2008. Con buonapace di chi afferma che "i comunisti non esistono più" (però i fascisti esistono eccome e tuttora, e da tutte le parti), dal simbolo della Corale Kombinat si dovrebbe desumere facilmente quale sia l'impostazione di base del gruppo. La data di nascita della Corale Kombinat non è casuale: il 27 aprile, festa nazionale in Slovenia e fino a qualche anno fa nota come Dan Osvobodilne Fronte (Giorno del Fronte di Liberazione), è la data in cui fu costituito il Fronte di Liberazione in Slovenia nell'anno 1941 (ricordiamo che, all'epoca, praticamente tutta la Slovenia era stata annessa dall'Italia fascista come "provincia di Lubiana"). Sembra comunque che l'idea di fondare la Corale femminile dedita ai "canti rivoluzionari di tutto il mondo, cantati nelle lingue originali) sia venuta ad una delle ragazze del gruppo durante la sua festa di addio al nubilato. Le componenti del gruppo sono tutte della zona di Lubiana e hanno le più varie professioni e estrazioni sociali: maestre d'asilo, insegnanti di scuole di vario grado, avvocatesse, assistenti sociali, archeologhe, biologhe, segretarie, ragioniere, studentesse; tra di loro anche Ksenija Jus, una cantautrice e musicista professionale, che è l'autrice della canzone di questa pagina. La prima esibizione della Corale si è avuta il 23 maggio 2008 a Lubiana.

Pesem upora je originalno skladba, ki jo je za nas napisala Ksenija Jus, kantavtorica in članica zbora. Prvič smo jo zapele na Ksenjinem dogodku v Španskih borcih – Svetilniku hrepenenja. Sprva smo jo pele po melodiji, ki sta jo skupaj zaranžirali Mateja Mavri in avtorica, vendar ga od proslave na predvečer obletnice ustanovitve OF/ob dnevu upora proti okupatorju, pojemo v verziji Draga Ivanuše. Pesem je postala himna zbora. Pesem so označili za himno demonstracij, ki se odvijajo proti pokvarjenim političnim elitam in drugim nepravilnostim v Sloveniji.

Pesem upora ("Canzone della resistenza", o "della rivolta") è in origine una composizione scritta per noi da Ksenija Jus, cantautrice e membro della Corale. La abbiamo cantata per la prima volta in occasione dell'iniziativa di Ksenija per i Combattenti Spagnoli, "Faro del Desiderio". Dapprima la abbiamo cantata sulla melodia arrangiata assieme da Mateja Mavri e dall'autrice, però poi in occasione dell'anniversario della fondazione di OF/ob il giorno della sollevazione contro l'occupante, la abbiamo cantata nella versione di Drago Ivanuša. Il canto è diventato l'inno della Corale. La canzone si è segnalata anche come inno delle dimostrazioni che si sono svolte contro le élite politiche corrotte ed altre malefatte in Slovenia.

Pesem upora ("Song of Resistance", or "Revolt") is an original song composed for us by Ksenija Jus, a songwriter on her own and a member of the Choir. We've sung it first on Ksenija's event for the Spanish Fighters, "Lighthouse of Desire". First sung to the tune arranged together by Mateja Mavri and the author, but we started singing it in Drago Ivanuša's version on the anniversary of OF/ob's foundation, the day when people revolted against the occupant. The song has then turned into our Choir's hymn and has been also sung by protesters against the corrupted political élites and other injustices in Slovenia.

Pesem upora ("Chanson de Résistance", ou "de révolte") est une chanson originelle que Ksenija Jus, auteur-compositeur et membre du Groupe, a voulu composer pour notre chorale. Nous l'avons chantée pour la première fois à l'occasion de l'événement pour les Combattants Espagnols, "Phare du Désir". Nous l'avons chantée en un premier moment sur la musique que Mateja Mavri et l'auteur ont composé ensemble, mais nous avons commencé à la chanter sur une musique composée par Drago Ivanuša le jour de l'anniversaire de la fondation d' OF/ob, c'est-à-dire le jour où le peuple s'est insurgé contre l'occupant. Ensuite, la chanson est devenue l'hymne de notre chorale et a été adoptée par les manifestations de proteste contre la corruption et les injustices des élites politiques slovènes. [it/en/fr by RV]

kombinatke.si - Pesem upora

Lo Ženski pevski zbor Kombinat
Lo Ženski pevski zbor Kombinat
Med tihim šepetom človeških laži
kot steber svobode ki v tem žari
sledimo korakom upora duha
kljubujemo času sodobnega sveta.

Bitke pogumnih in srčnih ljudi
za nas niso zgodbe pozabljenih dni
za njih naj naša pesem živi
za njih zdaj k soncu mi dvigamo pesti.

Dvignimo glave za vse ki trpe
podajmo roke vsem ki hrepene
misli premnogih ki sejejo strah
spreminjamo v barve vseh človeških ras.

Pesem upora naj širi svoj glas
sanje milijonov naj vzklijejo v klas
svoboda je misel posebna kot Kras
svoboda je ogenj ki greje naš obraz.

Bitke pogumnih in srčnih ljudi
za nas niso zgodbe pozabljenih dni
za njih naj naša pesem živi
za njih zdaj k soncu mi dvigamo pesti.

Dvignimo glave za vse ki trpe
podajmo roke vsem ki hrepene
misli premnogih ki sejejo strah
spreminjamo v barve vseh človeških ras.

inviata da BORTOT Pascal - 18/1/2016 - 08:32




Lingua: Inglese

Translation from Slovene: Tamara Maričić
Traduzione inglese di Tamara Maričić
SONG OF RESISTANCE

Amidst the whispers of human lies
as a beacon of freedom that shines in the gloom
the spirit resists as we follow its path
to counter the times of the modern world

Struggles of people courageous and brave
are not just the tales of forgotten days
for them our song forever shall live
for them we shall raise our fists to the sky

Let's raise our heads for all who feel pain
let's offer our hand to all who have dreams
the thoughts of all those spreading the fear
we change into colour of every human race.

Let the voice of resistance enter each song
let the dreams of the millions grow into wheat
freedom is a thought as special as Karst
freedom is a fire that warms up our hearts.

Struggles of people courageous and brave
are not just the tales of forgotten days
for them our song forever shall live
for them we shall raise our fists to the sky

Let's raise our heads for all who feel pain
let's offer our hand to all who have dreams
the thoughts of all those spreading the fear
we change into colour of every human race

18/1/2016 - 09:01




Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
18 gennaio 2016

Lubiana 2012: Manifestazione di protesta con uno striscione con una nota frase non in sloveno.
Lubiana 2012: Manifestazione di protesta con uno striscione con una nota frase non in sloveno.


Due parole del traduttore. La seguente versione non è del tutto pedissequa sulla versione inglese; anzi, si è voluto strutturarla un po' come un canto rivoluzionario itàlico de' be' tempi che furono.
CANZONE DI RESISTENZA

Tra il blaterare di menzogne umane,
faro di libertà che splende nel buio
resiste lo spirito, e sul suo cammino
ai tempi d'ora ci opponiamo.

Le lotte dei popoli coraggiosi e arditi
non son solo storie di tempi scordati;
per loro sempre vivrà il nostro canto,
per loro alzeremo i pugni al cielo.

A testa alta per chi soffre e geme!
La nostra mano a chiunque abbia un sogno!
Cambiamo i pensieri di chi sparge paura
Nei mille colori delle razze umane.

Ogni canto sia voce di resistenza!
I sogni di milioni diventin farina!
La libertà è speciale come pensare al Carso,
La libertà è un fuoco che ci scalda il cuore.

Le lotte dei popoli coraggiosi e arditi
non son solo storie di tempi scordati;
per loro sempre vivrà il nostro canto,
per loro alzeremo i pugni al cielo.

A testa alta per chi soffre e geme!
La nostra mano a chiunque abbia un sogno!
Cambiamo i pensieri di chi sparge paura
Nei mille colori delle razze umane.

18/1/2016 - 14:16


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org