Language   

War Ensemble

Slayer
Language: English

List of versions


Related Songs

Eyes of the Insane
(Slayer)
World Painted Blood
(Slayer)
Flesh Storm
(Slayer)


slay
Propaganda death ensemble
Burial to be
Corpses rotting through the night
In blood laced misery
Scorched earth the policy
The reason for the singe
The pendulum it shaves the blade
The strafing air blood raid

Infiltration push reserves
Encircle the front llines
Supreme art of strategy
Playing on the minds
Bombard till submission
Take all to their graves
Indication of triumph
The number that are dead

Sport the war, war support
The sport is war, total war
When victorys a massacre
The final swing is not a drill
Its how many people I can kill

Sport the war, war support
The sport is war, total war
When victorys a massacre
The final swing is not a drill
Its how many people I can kill

Be dead friend from abve
When darkness falls
Descend into my sights
Your fallen walls
Spearhead break through the lines
Flanked all around
Soldiers of attrition
Forward their ground
Gregime prophetic age
Old in its time
Flowing veins run on through
Deep in the rhine
Center of the web
All battles scored
What is our war crimes
(era forever more...war)

Propaganda war ensemble
Burial to be
Bones shining in the night
In blood laced misery
Campaign of elimination
Twisted psychology
When victory is to survive
And death is defeat

Sport the war, war support
The sport is war, total war
When victorys a massacre
The final swing is not a drill
Its how many people I can kill

Sport the war, war support
The sport is total war
When victorys a massacre
When victory is survival
When this end is a slaughter
The final swing is not a drill
Its how many people I can kill.

Contributed by Riccardo Venturi - 2006/12/30 - 14:46



Language: Italian

Versione italiana di Andrea
LA GRANDE MACCHIA DELLA GUERRA



La propaganda, la grande macchina della guerra
È da seppellire
Cadaveri che si decompongono durante la notte
Nel sangue adornati di miseria
La politica brucia la terra
La ragione dell'assedio
Il pendolo,lui rasa la lama
Con una sanguinosa incursione aerea attacca dal cielo

L'infiltrarsi spinge al riserbo
Accerchia le prime linee
Suprema arte della strategia
Risuona nelle menti
Fino alla sottomissione
Porta tutti alla propria tomba
Segno di trionfo
I numeri di coloro che sono morti

Gioca alla guerra, sostieni la guerra
La guerra è uno sport, guerra generale
Quando la vittoria vuol dire massacro
Se brandisci la spada alla fine non è per un'esercitazione
È per quante persone sono riuscito ad uccidere

Muori amico che stai sopra
Quando scende il buio
Discende fino al mio sguardo
Le tue mura cadute
Conduci l'attacco attraverso le linee nemiche
Attaccati sui fianchi
Soldati di una guerra che logora
Davanti ai loro piedi
Regime di un'epoca profetica
Indietro nel tempo
Corre attraverso le pulsanti vene
Nella profondità del Reno
Il centro della rete
Tutte le battaglie intaccano
Quali sono i nostri crimini di guerra
(poca per sempre.guerra)

Propaganda la grande macchina della guerra
é da seppellire
Ossa splendenti nella notte
Nel sangue adornate di miseria
Campagna di eliminazione
Psicologia contorta
Quando vittoria vuol dire sopravvivere
E la morte è la sconfitta

Gioca alla guerra, sostieni la guerra
La guerra è uno sport, guerra generale
Quando la vittoria vuol dire massacro
Quando la vittoria è la sopravvivenza
Quando questa fine è un macello
Se brandisci la spada alla fine non è per un'esercitazione
È per quante persone sono riuscito ad uccidere

Contributed by Andrea - 2011/8/30 - 18:27


Metal, Hanneman degli Slayer muore morso da un ragno
Il chitarrista degli Slayer era stato aggredito due anni fa: conseguenza, la fascite necrotizzante che lo ha ucciso

Il morso di un ragno ha ucciso prima dei 50 anni Jeff Hanneman, chitarrista degli Slayer e tra i padri del genere thrash metal. L'annuncio è stato dato giovedì dal gruppo stesso con una nota pubblicata sulla pagina ufficiale di Facebook: «Gli Slayer sono devastati nell'informarvi che il loro compagno e fratello, Jeff Hanneman, è morto intorno alle 11 del mattino in California. Hanneman era ricoverato in un ospedale nei pressi della sua casa ed è morto di insufficienza epatica. Lascia la moglie Kathy, la sorella Kathy e i suoi fratelli Michael e Larry, e ne sentiremo molto la mancanza. Possa riposare in pace (1964 - 2013)».

IL MORSO DEL RAGNO - L'insufficienza epatica era probabilmente la conseguenza di una fascite necrotizzante dovuta a un incidente occorso due anni fa: il morso di un ragno velenoso mentre si trovava nella sua casa, appunto nella California meridionale. Nel febbraio del 2011 Hanneman stava facendo un bagno all'aperto quando ha notato di essere stato morso, appunto, dal ragno. Dopo un'ora, con il braccio molto gonfio, si è recato al pronto soccorso. I medici sono riusciti a salvargli la vita e il braccio, ma Hanneman rimase ricoverato per due mesi e non prese parte al tour della band, in partenza di lì a poco dall'Australia: fu sostituito da Gary Holt degli Exodus. In realtà dalla malattia, come lui stesso raccontava qualche mese dopo a Classic Rock, non si è mai ripreso del tutto.

LA CARRIERA - Era nato in California il 31 gennaio 1964. Iniziò ad interessarsi al rock e imparò a suonare la chitarra sotto l'influenza dei Led Zeppelin, degli Aerosmith, di Jeff Beck, degli Iron Maiden e dei Judas Priest, sviluppando poi una passione per l'hardcore punk (su tutti i Dead Kennedys e i Misfits). Nel 1981, insieme al chitarrista Kerry King, fondò gli Slayer, gruppo noto per testi su nazismo, guerra (la famiglia di Hanneman è di origine tedesca e sia il padre sia i fratelli sono veterani di guerra) e violenza. Insieme ai Metallica, ai Megadeth e agli Anthrax gli Slayer vengono considerati i fondatori del thrash metal, che è proprio un punto di incontro tra l'heavy metal e l'hardcore punk tanto apprezzato da Hanneman. Non è stato solo il chitarrista della band, ma anche l'autore di alcuni dei brani, come «Raining Blood», «War Ensemble» e «Angel of Death».
corriere.it

2013/5/3 - 23:45



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org