Lingua   

Il mondo corre

Eugenio Bennato
Lingua: Italiano



Il mondo corre, corre, corre forte come il vento
ed io vado troppo, troppo, troppo lento
Il mondo si allontana e mi chiude le sue porte
perché corre, corre, corre troppo forte.

E se ne va: il mondo con la sua velocità,
e non aspetta chi non va in fretta e chi non ce la fa.
Il mondo corre, corre, non si ferma ad aspettare le carrette
che attraversano il suo mare.

Il mondo corre, corre, correndo sempre avanti
i più lenti se li perde tutti quanti.
E chi non sa andare avanti con velocità
perché non vuole lasciarsi indietro la sua libertà.

E chi è sempre troppo lento, fuori tempo e
fuori moda, forse pure fuorilegge ma certamente fuori dal gregge;
perché resta sempre indietro perché perde
tutto il tempo a cantare le canzoni
di tutti quelli che stanno fuori.

Il mondo corre, corre, corre forte come il vento
ma non sente quelle cose che io sento.
Il mondo corre, corre, mi lascia sempre indietro
ma non vede quelle cose che io vedo.

E chi va lento, col suo talento indietro resterà
ma la lentezza canta canzoni che nessuno sa.
Ed io vado troppo lento, fuori tempo
e fuori moda, forse pure fuorilegge
ma certamente fuori dal gregge;
perché al coro della gente in vacanza
a CapoValle preferisco le canzoni
di tutti quelli che stanno fuori.

E dal mondo così forte perché non si può fermare
e va così velocemente perché non vede quello che si perde.
Ed io resto sempre indietro perché perdo tutto il tempo
a sentire le canzoni di tutti quelli che stanno fuori.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org