Lingua   

Gloria Gaynor: I Will Survive

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Barbara
(Piotta)
Il silenzio della colomba
(Pooh)
Like as the Armed Knight
(Anne Askew)


(1978)
Scritta da Freddie Perren (1943-2004) e Dino Fekaris (1945).
Interpretata originariamente da Gloria Gaynor
I will Survive

In questa calda estate del 2015 le CCG lasciano un attimo da parte il folk, i cantautori e la canzone politica per portarvi a ballare con la più grande hit della discomusic anni '70...

Non una canzone qualsiasi, però, perché, pur essendo uno dei più grandi successi commerciali di sempre con oltre due milioni di copie vendute in tutto il mondo, è una delle poche canzoni disco con un testo assolutamente interessante.

Freddie Perren e Dino Ferakis erano due songwriter professionisti che nel 1978 si ritrovarono senza lavoro, licenziati dalla storica etichetta Motown che aveva lanciato praticamente tutte le star della musica nera negli ultimi vent'anni. Ferakis, disoccupato e pieno di dubbi sul suo futuro, accende la TV ed ecco che incappa in una canzone scritta da lui, Generation dei Rare Earth. Lo prende come un segno del destino, "ce la farò, diventerò uno scrittore di canzoni di successo, i will survive...".

Gloria Gaynor


Il testo parla di una donna che reagisce alla fine di una storia d’amore molto tormentata e che l’ha fatta soffrire molto; ad un certo punto lui torna, ma lei lo mette alla porta. Ora è forte, è cambiata, è cresciuta e sa che può sopravvivere, e può riservare il suo amore per qualcuno che la ama davvero. Il testo con il suo messaggio universale di orgoglio, di coraggio e di speranza si presta bene ad essere usato in altri contesti. È diventato infatti un simbolo del girl power nonché un vero e proprio inno ufficiale della comunità gay, grazie al suo messaggio di determinazione, forza interiore e capacità di superare le difficolta, tutte qualità molto importanti per chi si trova a dover far fronte alla discriminazione.

L'interpretazione della Gaynor si discostava dalla iperproduzione tipica della discomusic in cui la voce veniva spesso accelerata e modificata in studio. Nonostante l'arrangiamento danzereccio si avvicinava alla tradizione della musica nera e, con il suo testo insolitamente importante per una canzone da ballare, si impose subito come un classico costringendo la casa discografica a ripubblicarla come lato A del singolo, lasciando nell'ombra la cover di Substitute dei Righteous Brothers che originariamente apriva il 45 giri.

È stata ripresa da moltissimi artisti tra cui recentemente anche Aretha Franklin nel suo disco dedicato alle dive della soul music. Ma la versione che ci piace di più è quella dei CAKE che hanno fatto di una grande canzone disco una grandissima canzone rock.
At first I was afraid I was petrified
Kept thinking I could never live without you by my side
But then I spent so many nights
Thinking how you did me wrong
And I grew strong
And I learned how to get along
And so you’re back
from outer space
I just walked in to find you here
with that sad look upon your face
I should have changed that stupid lock
I should have made you leave your key
If I’ve known for just one second you’d be back to bother me

Go on now, go walk out the door
Just turn around now
you’re not welcome anymore
Weren’t you the one who tried to hurt me with goodbye
Do you think I’d crumble
Did you think I’d lay down and die?

Oh no, not I. I will survive
Oh as long as I know how to love
I know I’ll stay alive
I’ve got all my life to live
I’ve got all my love to give and I’ll survive
I will survive, Hey hey

It took all the strength I had not to fall apart
Kept trying’ hard to mend the pieces of my broken heart
And I spent oh so many nights
Just feeling sorry for myself,
I used to cry
But now I hold my head up high
And you see me, somebody new
I’m not that chained up little person still in love with you
And so you felt like dropping in
And just expect me to be free
Now I’m saving all my lovin’
for someone who’s loving me

Go on now, go walk out the door
Just turn around now
you’re not welcome anymore
Weren’t you the one who tried to break me with goodbye
Do you think I’d crumble
Did you think I’d lay down and die?

Oh no, not I. I will survive
Oh as long as I know how to love
I know I’ll stay alive
I’ve got all my life to live
I’ve got all my love to give and I’ll survive
I will survive, Oh

Go on now, go walk out the door
Just turn around now
you’re not welcome anymore
Weren’t you the one who tried to break me with goodbye
Do you think I’d crumble
Did you think I’d lay down and die?

Oh no, not I. I will survive
Oh as long as I know how to love
I know I’ll stay alive
I’ve got all my life to live
I’ve got all my love to give and I’ll survive
I will survive
I will survive

9/8/2015 - 00:04




Lingua: Italiano

La traduzione italiana
basata su quella di Solo belle canzoni (da cui abbiamo tratto anche una parte delll'introduzione) ma con varie differenze.

Gloria Gaynor video I Will Survive
SOPRAVVIVERÒ

All’inizio avevo paura, ero come pietrificata
continuavo a pensare che non potevo vivere senza averti al mio fianco
Ma poi ho passato così tante notti
Pensando al male che mi avevi fatto
E sono diventata forte
E ho imparato ad andare avanti
E ora ecco, sei tornato
da chissà dove
Entro e ti trovo qui
con quell’aria triste sul viso
Avrei dovuto cambiare quella stupida serratura
Avrei dovuto farti lasciare qui le chiavi
Se avessi saputo solo per un secondo che saresti tornato a scocciarmi

Vattene ora, quella è la porta
girati e vai via
Perché non sei più il benvenuto
Non eri tu quello che ha cercato di ferirmi con un addio
Pensavi che sarei andata a pezzi
Pensavi che sarei caduta a terra morta?

On no, non io. Io sopravviverò
Oh, finchè io saprò amare
lo so che sarò viva
Ho tutta la mia vita da vivere
Ho tutto il mio amore da dare, e sopravviverò
Io sopravviverò.

Mi ci è voluta tutta la mia forza per non cadere a pezzi
ho provato e riprovato a ricomporre i pezzi del mio cuore spezzato
E ho passato, così tante notti
a provare pena per me,
piangevo,
Ma ora tengo la testa alta
E ora mi vedi, sono un’altra persona
Non sono più quella ragazzina in catene innamorata di te
E così ti andava di passare di qua
e ti aspettavi che fossi ancora libera
Ora il mio amore lo riservo
per qualcuno che mi ama davvero

Vattene ora, quella è la porta
girati e vai via
Perché non sei più il benvenuto
Non eri tu quello che ha cercato di ferirmi con un addio
Pensavi che sarei andata a pezzi
Pensavi che sarei caduta a terra morta?

On no, non io. Io sopravviverò
Oh, finchè io saprò amare
lo so che sarò viva
Ho tutta la mia vita da vivere
Ho tutto il mio amore da dare, e sopravviverò
Io sopravviverò.
Io sopravviverò...

Vattene ora, quella è la porta
girati e vai via
Perché non sei più il benvenuto
Non eri tu quello che ha cercato di ferirmi con un addio
Pensavi che sarei andata a pezzi
Pensavi che sarei caduta a terra morta?

On no, non io. Io sopravviverò
Oh, finchè io saprò amare
lo so che sarò viva
Ho tutta la mia vita da vivere
Ho tutto il mio amore da dare, e sopravviverò
Io sopravviverò.
Io sopravviverò.

9/8/2015 - 00:41




Lingua: Inglese

Le parole nella versione rock dei CAKE
dall'album "Fashion Nugget" (1996)

I CAKE hanno cambiato solo alcuni piccoli particolari (oltre al rovesciamento implicito della situazione dato che è un uomo a cantare). La prima non è piaciuta a Gloria Gaynor: lo stupid lock diventa un fucking lock, che secondo noi ci sta benissimo vista la situazione, ma alla diva della discomusic non piacciono le parolacce. La seconda è "you will see me with somebody new", cioè non solo sono una persona nuova ma mi sono trovato/a anche un altro/a, cosa che ci sta sempre benissimo e rafforza il messaggio della canzone...
I WILL SURVIVE

At first I was afraid.
I was petrified.
I kept thinking I could never live
Without you by my side.
But then I spent so many nights
Just thinking how you'd done me wrong.
I grew strong.
I learned how to get along.
And so you're back from outer space.
I just walked in to find you here
Without that look upon your face.
I should have changed my fucking lock.
I would have made you leave your key
If I'd have known for just one second
You'd be back to bother me.

Oh now go.
Walk out the door.
Just turn around now.
You're not welcome anymore.
Weren't you the one
Who tried to break me with desire?
Did you think I'd crumble?
Did you think I'd lay down and die?
Oh not I.

I will survive.
As long as I know how to love
I know I'll be alive.
I've got all my life to live.
I've got all my love to give.
I will survive.
I will survive
Yeah yeah...

It took all the strength I had
Just not to fall apart.
I'm trying hard to mend
The pieces of my broken heart.
And I spent oh so many nights
Just feeling sorry for myself.
I used to cry.
But now I hold my head up high.

And you'll see me with somebody new.
I'm not that stupid little person
Still in love with you.
And so you thought you'd just drop by,
And you expect me to be free.
But now I'm saving all my lovin'
For someone who's lovin' me.

Oh now go.
Walk out the door.
Just turn around now.
You're not welcome anymore.
Weren't you the one
Who tried to break me with desire?
Did you think I'd crumble?
Did you think I'd lay down and die?
Oh not I.

I will survive.
As long as I know how to love
I know I'll be alive.
I've got all my life to live.
I've got all my love to give.
I will survive.
I will survive.

9/8/2015 - 00:52


Una insopportabile canzoncina adatta al caraoke di qualche festicciola per rampolli viziati.
Una di quelle festicciole che una volta colmavano i rotocalchi scandalistici e ora riempiono ogni gazzetta disponibile.
Cassare, per una volta...!

Io non sto con Oriana - 9/8/2015 - 18:58


O INSCO, icché t'ha fatto la pòera Gloria Ghèino? Ora, d'accordo che anche secondo me tràttasi di una canzonetta ballabile e basta, però stasera ci ho una crisi di tolleranza. Vabbè, torno al mio severo medioevo spagnolo...

Riccardo Venturi - 9/8/2015 - 20:02


oh qui nessuno ha mai scritto che trattavasi di capolavoro assoluto della musica :)

Lorenzo - 10/8/2015 - 00:26


Buone vacanze, Riccardo.

"...Allora, vi volete muovere con quel garrote?! La scorsa settimana per colpa vostra che dopo la messa non era pronto nulla, s'è dovuto rinviare l'auto da fé e manca poco che si faceva anche tardi alla corrida..."

Io non sto con Oriana - 10/8/2015 - 08:02


E invece, caro Lorenzo, lo scrivo io: questo della collega Gloria Ghèino è un CA-PO-LA-VO-RO AS-SO-LU-TO della musica di tutti i tempi! Quanto avrei voluto che fosse mio!

PS Potrreste corrreggerre il titolo della trraduzione italiana? C'è una R di trroppo che disturrba...

Maicol Gècson - 10/8/2015 - 08:17


Caro Maicol, per fortuna non l'hai scritta tu... perché con quella tua vocina in falsetto sarebbe stata proprio inascoltabile!! ;)

Lorenzo - 10/8/2015 - 11:19


Tu quoque, Laurentie, webmagister mi! Anche tu come Riccardo sei solo mosso dall'invidia e dal pregiudizio, e solo perchè ero un negro troppo bianco ingiustamente accusato d'inculare bambini...
E pensare che sono stato io il più grande di tutti con oltre 400 milioni di dischi venduti in tutto il mondo!
Vergognatevi!

Maicol Gècson - 10/8/2015 - 12:04


Io intanto vi saluto, carissimi INSCO, Maicol Gècson e Lorenzo, dall'Isola d'Elba dove sto trascorrendo gli ultimi giorni della mia vita nella casa di famiglia (la cui "parte vecchia" è stata affittata a locazione fissa a partire dal 1° settembre). Tra le tante cose cui devo dire addio, c'è il famoso portico dove, da bambino, ho imparato centinaia di storie e di canzoni popolari dette da vecchie che oramai sono -e da tempo- ospiti dei cimiteri di San Mamiliano e della Grotta (o del Pozzo al Moro, che nomi eh). Anche per questo, probabilmente, sono sveglio a quest'ora (come se non ci fossi mai!). Certo, resterà la "parte nuova" della casa, ma non è la stessa cosa. Mi auguro solo che chi ci andrà a vivere tra pochi giorni (una normale famiglia) senta, la notte, qualche vocina dal passato. Quello che sono, giusto o sbagliato che sia, lo devo a questa casa. Mezza vuota oramai. Ma ci resto fino all'ultimo. Saluti.

Riccardo Venturi - 11/8/2015 - 04:51



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org