Lingua   

Ferreira Gullar: Eles eram poucos

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG


Lingua: Portoghese



Poesia di Ferreira Gullar, dedicata ai nove fondatori del Partito comunista brasiliano. Scritta nel 1982 in occasione dei 60 anni del PCB. Pubblicata nella raccolta di versi Barulhos (Rio de Janeiro, J. Olympio, 1987).

Fondatori

I nove fondatori del Partito comunista brasiliano, a Niterói (Rio de Janeiro) il 25 marzo 1922. Da sinistra, in piedi: Manuel Cendón, Joaquim Barbosa, Astrojildo Pereira, João da Costa Pimenta, Luís Peres, José Elias da Silva; seduti: Hermogênio da Silva Fernandes, Abílio de Nequete, Cristiano Cordeiro.
Eles eram poucos.
E nem puderam cantar muito alto a Internacional.
Naquela casa de Niterói em 1922.
Mas cantaram e fundaram o partido.
Eles eram apenas nove, o jornalista Astrogildo, o contador Cordeiro, o gráfico Pimenta, o sapateiro José Elias, o vassoureiro Luís Peres, os alfaiates Cendon e Barbosa, o ferroviário Hermogênio.
E ainda o barbeiro Nequete, que citava Lênin a três por dois.
Em todo o país eles eram mais de setenta.
Sabiam pouco de marxismo, mas tinham sede de justiça e estavam dispostos a lutar por ela.
Faz sessenta anos que isso aconteceu, o PCB não se tornou o maior partido do ocidente, nem mesmo do Brasil.
Mas quem contar a história de nosso povo e seus heróis tem que falar dele.
Ou estará mentindo.

inviata da Leonardo Licheri - 16/6/2015 - 10:15



Lingua: Italiano

Versione italiana di L.L.
ERANO POCHI

Erano pochi.
E non potevano neppure cantare ad alta voce l’Internazionale.
In quella casa di Niterói nel 1922.
Ma cantarono e fondarono il partito.
Erano soltanto nove, il giornalista Astrogildo, il contabile Cordeiro, il tipografo Pimenta, il ciabattino José Elias, il venditore di scope Luís Peres, i sarti Cendon e Barbosa, il ferroviere Hermogênio.
E il barbiere Nequete, che citava Lenin a ogni piè sospinto.
In tutto il paese erano poco più di settanta.
Sapevano poco di marxismo, ma avevano sete di giustizia ed erano disposti a lottare per essa.
Sono passati sessant’anni, il PCB non è diventato il più grande partito dell’Occidente, e nemmeno del Brasile.
Ma chi racconterà la storia del nostro popolo e dei suoi eroi dovrà parlarne.
O starà mentendo.

inviata da Leonardo Licheri - 16/6/2015 - 10:25



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org