Lingua   

Mordere i sassi

Giorgio Cordini
Lingua: Italiano

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Disarmati
(Giorgio Cordini)
I silenzi di Monte Sole
(Giorgio Cordini)
Cevo 3 luglio 1944
(Giorgio Cordini)


2015
Piccole storie
(Alessandro Sipolo, Luisa Moleri, Giorgio Cordini)
Feat. Marino Severini
Piccole storie





Ritorna il trio Moleri, Cordini, Sipolo. L’ospite di turno è Marino Severini, fondatore dei Gang. Giorgio ha sempre creduto nelle collaborazioni: in questo CD non è mai solo; i suoi compagni di viaggio lo accompagnano discreti e sapienti permettendogli di esprimersi al meglio. Credo che se non ci fossero stati questi bellissimi testi realizzati da mia moglie Luisa, il nuovo CD Piccole storie non avrebbe mai visto la luce. Le immagini a volte così realistiche, altre volte fantasiose, le metafore e le descrizioni così intense e profonde dei suoi testi, sono state per me lo stimolo vero per comporre nuove musiche o per accostarvi qualche melodia che già avevo nel cassetto, mai utilizzata. Così sono nate le canzoni di Piccole storie: l’origine è sempre stata la parte letteraria di Luisa, mentre la melodia è stata cucita addosso in un secondo momento. E quasi sempre Luisa ha contribuito anche ad affinare le melodie.
fingerpicking.net
Mordere i sassi, i sogni son martelli
scandiscono la voglia di fabbricarsi i sogni
nuova insofferenza e nuovi anche i bisogni
non più servi balilla, ma uomini e ribelli

Pietra dopo pietra, mangiarsi la montagna
masticar gramigna, per poi sputare pietra
la vita era più viva, nel giorno che partivo
nel grembo della notte è me che partoriva


lasciare il pane caldo del fiato sul collo
con gli occhi contro il cielo, riprendersi il pensiero
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni

Se i vostri sono libri, che murano i pensieri
spostare gli occhi altrove, leggere mondi interi
se unica è la strada di voi briganti neri
immaginarne un'altra, percorrerne i sentieri

Mordere i sassi, i sogni son martelli
scandiscono la voglia di fabbricarsi i sogni
prendere tempo e spazio, rinascere ribelli
con gli occhi contro il cielo, per conquistarsi un senso nuovo

Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni

Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni
Mordere i sassi, mordere i sogni

inviata da dq82 - 8/6/2015 - 17:55


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org