Lingua   

I centomila di Redipuglia

Canzoniere Popolare di Aiello (Canzonir di Dael)


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Ascoltate o popolo ignorante
(anonimo)
The Slaying and the Paying
(Tony Smith)


Il testo della canzone me lo ha dato Alessandra Kersevan: negli anni '70 lo cantava con il gruppo "Il canzoniere di Aiello".

Presente Presente Presente


Dall'accenno all'ecologia sembrerebbe una canzone anni '60-'70, ma non escludo sia un testo più antico al quale è stato storpiato un verso. Comunque l'accenno al vino buono come risultato del massacro è diffuso: nel Goriziano gira la storia che le migliori annate del Collio furono quelle immediatamente successive alla prima guerra mondiale. Anche la mia prof di storia e filosofia delle superiori (Anita Burian) raccontava che i migliori Champagne furono quelli dopo la grande guerra...
I centomila di Redipuglia
son lì ancora a dire presente
povera gente fottuta per niente
del Carso hanno fatto una vigna ridente

Viva l’ecologia
bagnato di sangue italiano
che buono il vino nostrano
del Carso fatal

E ogni anno il 4 novembre
sopravvissuti di ogni battaglia
a corrierate da tutta l’Italia
presi pel cul dalla stessa canaglia

Vino del nostro sangue
sangue del nostro vino
in onore del milite ignoto
bevemone un goto

inviata da Piero Purini - 7/5/2015 - 20:27



Lingua: Italiano

La seconda strofa ha anche un'altra versione:
E ogni anno il 4 novembre
sopravvissuti di ogni battaglia
a Redipuglia da tutta l'Italia
portati lì dalla stessa canaglia

7/5/2015 - 20:27



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org