Lingua   

I centomila di Redipuglia

Canzoniere Popolare di Aiello (Canzonir di Dael)


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Da quasi ogni famea
(Canzoniere Popolare di Aiello (Canzonir di Dael))
Alice Annie Wheeldon
(Robb Johnson)
The Butcher's Tale (Western Front 1914)
(Zombies)


Il testo della canzone me lo ha dato Alessandra Kersevan: negli anni '70 lo cantava con il gruppo "Il canzoniere di Aiello".

Presente Presente Presente


Dall'accenno all'ecologia sembrerebbe una canzone anni '60-'70, ma non escludo sia un testo più antico al quale è stato storpiato un verso. Comunque l'accenno al vino buono come risultato del massacro è diffuso: nel Goriziano gira la storia che le migliori annate del Collio furono quelle immediatamente successive alla prima guerra mondiale. Anche la mia prof di storia e filosofia delle superiori (Anita Burian) raccontava che i migliori Champagne furono quelli dopo la grande guerra...
I centomila di Redipuglia
son lì ancora a dire presente
povera gente fottuta per niente
del Carso hanno fatto una vigna ridente

Viva l’ecologia
bagnato di sangue italiano
che buono il vino nostrano
del Carso fatal

E ogni anno il 4 novembre
sopravvissuti di ogni battaglia
a corrierate da tutta l’Italia
presi pel cul dalla stessa canaglia

Vino del nostro sangue
sangue del nostro vino
in onore del milite ignoto
bevemone un goto

inviata da Piero Purini - 7/5/2015 - 20:27



Lingua: Italiano

La seconda strofa ha anche un'altra versione:
E ogni anno il 4 novembre
sopravvissuti di ogni battaglia
a Redipuglia da tutta l'Italia
portati lì dalla stessa canaglia

7/5/2015 - 20:27



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org