Lingua   

1989

Negrita
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

À peine 20 ans
(Rémy Bossut)
Lost in the Flood
(Bruce Springsteen)
Peace Frog
(The Doors)


2015
"9"
Negrita 9

Scritto nel 1989 e rimasto chiuso in un cassetto fino ad oggi, il brano sintetizza l'atmosfera che si respirava in quel periodo denso di avvenimenti storici: la protesta di piazza Tienanmen, la vittoria del sindacato "Solidarnosc" alle elezioni in Polonia, il crollo del Muro di Berlino.
rockol.it
Persi nella nuvola blu
della gioventù
Le mie mani sulle tue
Ed il cielo dentro agli occhi.
Il pieno nel piazzale di un Bar,
la strada che va
L'incoscienza dell'età
Volevamo solo andare via.

Il vento alza un odore di mare,
di polvere e sale
Sulla via per Marracash
Ballavamo a piedi nudi
Giorni di velluto e poesie,
disastri e Utopie
A Berlino tutto ok
Mentre il Muro andava in briciole!

La Notte è vergine
Ti prego non tremare
I sogni strillano
Non li puoi fermare!
La Notte è femmina
E mi sto innamorando
I sogni strillano
E il mondo sta Cambiando!

E tu col tuo vestito di fiori,
sembravi una diva
per le strade di Montmartre
Era ancora primavera
Nell'autoradio Punk e New wawe
Il Boss e Tom Waits
Cantavamo a squarciagola
Con il cuore in piazza Tienanmen

La Notte è vergine
Ti prego non tremare
I sogni strillano
Non li puoi fermare!
La Notte è femmina
E mi sto innamorando
I sogni strillano
E il mondo sta Cambiando!
Il mondo sta cambiando!
Il mondo sta cambiando!
Il mondo
Il mondo
Il mondo sta cambiando!

inviata da DoNQuijote82 - 25/3/2015 - 14:54



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org