Lingua   

Le Soldat

Georges Moustaki


Lingua: Francese


Ti può interessare anche...

Liberté
(Barbara)
Demain
(Georges Moustaki)
Palestine
(Gauntlet)


(2005)
Paroles et musique de Georges Moustaki
Album: Vagabond

Moustaki


Una bella canzone dal penultimo album del grande Moustaki. Di origini ebraiche, Moustaki non risparmia niente al sionismo in questa canzone scritta dal punto di vista di un soldato israeliano. "Mi avevano detto che avremmo fatto fiorire le sabbie del deserto e che questo sarebbe stato il nostro paese... la vita sarà un arcobaleno dopo la nebbia e la notte... [riferimento a Nacht und Nebel, vedi Nuit et brouillard di Ferrat] mi hanno detto di ammazzare, nessuna pietà per il nemico... tanto peggio per donne e bambini".
On m’avait dit nous allons faire
fleurir les sables du désert
et ce sera notre pays
c’était celui de nos ancêtres
c’est là que nous allons renaître
le Seigneur nous l’avait promis

là coulera le lait le miel
la vie sera un arc-en-ciel
après le brouillard et la nuit
après des siècles de souffrance
des millénaires d’espérance
après la fureur et le bruit

mais il y a eu vice de forme
on m’a vêtu d’un uniforme
on m’a harnaché d’un fusil
on m’a dit d’être le plus fort
on m’a dit de donner la mort
pas de quartier pour l’ennemi

j’ai obéi sans état d’âme
tans pis pour les enfants les femmes
le prix du sang n’a pas de prix
quand les hommes se font la guerre
les oliviers ne poussent guère
la colombe est à l’agonie

On m’avait dit nous allons faire
fleurir les sables du désert
et ce sera notre pays
On m’avait dit nous allons faire
fleurir les sables du désert
mais j’ai peur que l’on ait menti

4/5/2014 - 23:16



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Lorenzo Masetti
IL SOLDATO

M'avevano detto che avremmo fatto
fiorire le sabbie del deserto
e questo sarà il nostro paese
era quello dei nostri antenati
è laggiù che rinasceremo
il Signore ce l'aveva promesso

Là scorrerà il latte e il miele [1]
la vita sarà un arcobaleno
dopo la nebbia e la notte
dopo secoli di sofferenza
millenni di speranza
dopo l'urlo e il furore

ma ci fu un vizio di forma
mi han vestito con un uniforme
mi han messo in mano un fucile
mi han detto di essere il più forte
mi han detto di dare la morte
nessuna pietà per il nemico

Ho obbedito senza esitare
e donne e bambini, peggio per loro
il prezzo del sangue non ha prezzo
quando gli uomini si fan la guerra
gli ulivi non crescono per nulla
la colomba è agonizzante


M'avevano detto che avremmo fatto
fiorire le sabbie del deserto
e questo sarà il nostro paese
M'avevano detto che avremmo fatto
fiorire le sabbie del deserto
ma temo che m'abbiano mentito.
[1] Esodo 33:3 "Vi condurrà in un paese ove scorre il latte e il miele; poiché io non salirò in mezzo a te, perché sei un popolo di collo duro, ond’io non abbia a sterminarti per via".

15/6/2018 - 22:12



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org