Lingua   

Dove nel maggio splendono

Collettivo del Contropotere
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Coi comunisti nel governo
(Collettivo del Contropotere)
Individuare il nemico da battere
(Collettivo del Contropotere)
Andare avanti sempre
(Collettivo del Contropotere)


[1976]
L'estate dei poveri
Dal foglio ciclostilato allegato alla musicassetta de "L'estate dei poveri".
Riprodotto da "La musica dell'altra Italia".
"Cantare, Anarchia, Lottare"
(Canzoniere anarchico e libertario
Da Pietro Gori a Léo Ferré, pp. 40-42)


L'estate dei poveri


estapov


Il 33 giri "L'estate dei poveri - Dalla realtà di classe al progetto libertario" del Collettivo del Contropotere, edito dal Circolo di Cultura Popolare di Massa nel 1976, fu il primo LP prodotto e realizzato da gruppi del Movimento anarchico. In origine fu diffuso per finanziare Radio Popolare Massa, l'emittente radiofonica del movimento comunista libertario massese.

- Il nostro maggio
- Individuare il nemico da battere
- Se da diecimila anni
- Andare avanti sempre
- Vi canteremo la favola
- Coi comunisti nel governo
- Anche lo Stato
- E allora sai
- Ma non riusciranno
- Avanza senza sosta
- Dove nel maggio splendono
Dove nel maggio splendono in un grande campo arato
mille spighe di grano sotto un sole greve
ogni neve raggelerà in inverno un fiore di primavera
in inverno un fiore di primavera
quando le messi inclinano al vento della sera

E spande tutto intorno
umori e suoni allora
pensi è fatta la primavera
ma intanto soffri o taci e spera
ma intanto soffri o taci e spera

Quando lenti si schiudono pensieri di rivolta
dove grande alla mente la nuova aurora
allora il tuo lavoro è più pesante
allora il pianto e il riso si confondono al lamento
allora il pianto e il riso si confondono al lamento

In ogni officina si lavora carne e sangue
in ogni fienile adeso al pagliericcio è il tuo sudore
per ogni bambino un volto sfruttato
per ogni sorriso una ruga sul viso

Perché ad ogni maggio qualcuno tradisce
perché ad ogni maggio qualcuno muore
per ognuno che vuole il potere
noialtri si muore

Per ogni donna affranta
che affrancherà la vita d'un compagno
per ogni proletario rinchiuso nella sera di una cava
per tutti i contadini fiaccati dal lavoro
curvati sulle zappe strisciando nella terra
risponderà da un eco lontano e vigoroso
per l'anarchia pugniamo o vincere o morir
per l'anarchia pugniamo o vincere o morir

Perché se ad ogni maggio qualcuno vi tradisce
se con l'andar del tempo il potere lo imborghesisce
noi vi saremo accanto sempre contro il potere
rivoluzione sia per l'anarchia
rivoluzione sia per l'anarchia
rivoluzione sia per l'anarchia.

inviata da Riccardo Venturi - 10/1/2014 - 00:27



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org