Lingua   

A Song for Alan Turing

Stephen J Pride


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

No Clause 28
(Boy George)
Brandon
(JPNSGRLS)


[2002]
Lyrics and Music by Stephen J Pride
Testo e musica di Stephen J Pride

Alan Mathison Turing, 1912-1954.
Alan Mathison Turing, 1912-1954.


Per la storia di Alan Turing si veda The Apple
Manchester, southern England
June seventh nineteen fifty four
He took a bite from a poison apple
They found him dead on the bedroom floor
So died a quiet hero
A saviour of his country in second world war
Then came the Cold war and persecution
I guess he couldn't take it anymore
Alan Turing a man of vision
Logician
Mathematician
Codebreaker
Troublemaker
A revolutionary mind
He turned the key that opened the door
To the world of computing we still explore
A world that no-one have seen before
A gift to all of mankind
A spirit running free
Hides the wounds that we don't see
A spirit soaring high
Seeks the truth we can't deny
Alan Turing a victim
Of homophobia and post-war fears
A time of East-West paranoia
He was just another of those queers
Gradually intolerance abated
Finally his work appreciated
Eventually a statue created
Thought we waited too many years
When you are at your computer today
Black or white
Straight or gay
Remember the man that showed us the way
Alan Mathison Turing

inviata da donquijote82 - 27/12/2013 - 19:07



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Riccardo Venturi
Piacenza, 22 agosto 2015
CANZONE PER ALAN TURING

Manchester, Inghilterra meridionale
Giugno 1954
Diede un morso a una mela avvelenata
Lo trovarono morto per terra, in camera da letto
Così è morto un eroe tranquillo
Salvatore del suo paese durante la seconda guerra mondiale
Poi vennero la guerra fredda e la persecuzione
Scommetto che non ne poteva più
Alan Turing, visionario,
Logico
Matematico
Decrittatore
Guastafeste
Mente rivoluzionaria
Ha girato la chiave che ha aperto la porta
Del mondo dell'informatica che ancora stiamo esplorando
Un mondo che nessuno aveva visto prima
Un dono per tutta l'umanità
Uno spirito libero
Cela le ferite che non vediamo
Uno spirito elevato
Cerca la verita che non possiamo negare
Alan Turing, vittima
Dell'omofobia e delle paure del dopoguerra
Epoca della paranoia est-ovest
Era solo un finocchio svitato
Via via l'intolleranza scemava
Finalmente la sua opera era apprezzata
E addirittura gli è stata fatta una statua
Anche se abbiamo aspettato troppi anni
Quando oggi stai al tuo computer
Bianco o nero
Etero o gay
Ricordati dell'uomo che ci ha mostrato il cammino
Alan Mathison Turing.

22/8/2015 - 01:00


3/12/2014 - 03:21



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org