Lingua   

Di porpora e neve

Frida Neri
Lingua: Italiano



(autrice e compositrice Michela Di Ciocco)
Voci per la libertà 2013
Secoli,
una coltre di polvere nasconde i lividi
Secoli,
litanie e dense ombre si muovono in stanze
Di porpora e neve
Di silenzio e calore
Armonia di seta e candele
Che avvolgono e arrendono l’inverno del
cuore
Bella era Lhasa,
Lhasa coperta di neve
Lhasa di verde d’estate
Ora brucia e tu ricorderai
Venne l’inverno
Un ottobre di marcia pesante
Di sconquasso di incredule grida
Sotto il suono degli altoparlanti
Venne l’inverno
Un inverno che non passò mai
Era tempo di essere schiavi
Era tempo per nuovi eroi
Venne l’inverno
Dove tutto doveva finire
E il presagio dell’ultima estate
Era rosso del rosso di quelle bandiere
Bella era Lhasa,
Lhasa coperta di neve
Lhasa di verde d’estate
Ora brucia e tu ricorderai

inviata da DoNQuijote82 - 4/10/2013 - 18:41



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org