Lingua   

Još i danas zamiriše trešnja

Gazde


Lingua: Croato


Ti può interessare anche...

Vrbana Bridge
(Jill Sobule)
E, moj druže beogradski
(Jura Stublić i Film)
Rat
(Ateisti)


gazde
Još i danas zamiriše trešnja
U proljece kao davno prije
Jedna trešnja danima daleka
Tamo gdje me već odavno nije

Rekao sam kad poci sam morao
Spalite mi i kucu i njivu
Samo tresnju ostavite staru
Kad navratim da je vidim živu

Što to ima u ljudima tužno
Da ulaze u tude živote
Tko to živi u prošlosti mojoj
A još nije umro od sramote

Rekao sam u vjetar sam pričo
Nikog nije bilo da me cuje
Lijepu pjesmu ne voli baš svako
Neko baca kamen na slavuje


Lingua: Italiano

Versione italiana
ANCORA OGGI SI SENTE ODORE DI CILIEGE

Ancora oggi si sente odore di ciliege
a primavera come succedeva tanto tempo fa
un ciliegio è stato per giorni lontano,
laggiù, dove ormai non sto più da molto tempo.

Quando sono dovuto fuggire, dissi:
"Incendiatemi pure la mia casa e la campagna
ma lasciatemi il vecchio ciliegio
così che quando tornerò lo potrò vedere vivo"

Ma cosa c'è di così triste nella natura degli uomini
che li fa entrare nella vita di persone a loro sconosciute?
Chi vive nel mio passato
com'è che ancora non è morto di vergogna
per quello che mi ha fatto?

Lo dissi, ma stavo parlando al vento
non c'era nessuno ad ascoltarmi.
Una bella canzone non piace mai a nessuno,
qualcuno getta pietre agli usignoli.

E una delle poche canzoni scritte durante la guerra in Croazia che ha cercato di unire simbolicamente tutte le due parti - non politicamente ma nel condividire della sofferenza.

Djordje - 3/2/2006 - 16:11



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org