Lingua   

Do Stell Hotel

Vad Vuc


Lingua: Italiano (Lombardo Ticinese)

Guarda il video

Versione Live (voce e piano)



Altri video...


Ti può interessare anche...

Vad Vuc: Caro Dottore
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Kabul
(Vad Vuc)
Fruntiera
(Vad Vuc)


[2004]

Album :IL MONASTERO DEI FOLLI

19-58-large
G'hann piantaa chì in quest'hotel
Che se l'è tantu al g'ha do stell
Senza vestii, senza cuvèrt
L'è l'ünic che da Nòcc l'è vèrt

Cumè l'è frecc in quest'hotel
E par scaldass gh'è dumà la pell
Strengiala fort cun i tò man
Specium che ul Suu ris'ciara i nüm

E l'è inscì che la deef nà
Denta chì l'è la mia cà
Quest'hotel
Anca senza respirà
Sèraa denta in dal nost fiaa
Do stell

Sa fann mia scünt in quest'hotel
O sa paga o fö di ball
E ta devat mia pagà par me
Se devi nà l'è inscì che l'è…

Vegn sü de me e varda fö
Da la finestra dal tò cöör
Questu ciel
E vedaret un mar da blö
Ma tal seet che prima o pö
Rivaran i stell

E semm tütt già denta chì
Chi è che al vöör no e chi è che al vöör sì
Chi è che al pianc e chi è che al riit
Chi è che al diis che lü l'è bun
E pö gh'è gent che möör de famm
E al g'ha dai gnanca una man
Ganca un tuchett da pan
Però lü l'ha mai rubaa…
Che cazzo feet se ta g'het famm?
Se par maià devat rubà
Pröva a dì che l'è sbaglia…
Toc da merda in cravata
Cui dannee denta la pata
Tirat fö gnanca cinc ghei
Parchè i henn negri e i henn ebrei…
E pö magari al riit e al diis
Che al và in gesa cul suriis
Par sentiss ul püsee bun
Cun 'na man sura i cujun
L'è questa gent che la fa pianc
Che la faa pianc anca sanc
Questa gent che quala ul ciel
L'è questa gent che smorza i stell
Da quest'hotel

Do Stell Hotel...

inviata da Erika - 19/4/2013 - 18:18



Lingua: Italiano

Versione italiana di Erika
Hotel a due stelle

Ci hanno piantati qui in questo hotel
Che a dir tanto ha due stelle
Senza vestiti, senza coperte
È l’unico che di notte è aperto

Com’è freddo in questo hotel
E per scaldarsi c’è solo la pelle
Stringila forte con le tue mani
E aspettiamo che il sole ci rischiari

Ed è così che deve andare
Dentro qui è la mia casa
Questo hotel
Anche senza respirare
Chiuso dentro nel nostro fiato
Due stelle

Non si fanno sconti in questo hotel
O si paga o fuori dalle balle
E non devi pagare per me
Se devo andare è così che funziona

Vieni su da me e guarda fuori
Dalla finestra del tuo cuore
Questo cielo
E vedrai un mare di blu
Ma lo sai che prima o poi
Arriveranno le stelle

E siamo già tutti dentro qui
Chi non vuole e chi vuole
Chi piange e chi ride
Chi dice che lui è buono
E poi c’è gente che muore di fame
E non da loro neanche una mano
Neanche un pezzetto di pane
Però lui non ha mai rubato..
Ma che cazzo fai se hai fame?
Se per mangiare devi rubare
Prova a dire che è sbagliato
Pezzo dimerda in cravatta
Con i soldi dentro la pata
Non tiri fuori neanche cinque centesimi
Perché sono negri o sono ebrei
E poi magari ride e dice
Che va in chiesa con il sorriso
Per sentirsi il più buono
Con una mano sui coglioni
È questa gente che fa piangere
Che fa piangere anche sangue
Questa genteche squarcia il cielo
È questa gente che smorza le stelle
Di questo hotel

Hotel a due stelle..

inviata da Erika - 19/4/2013 - 18:20



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org