Lingua   

Um índio

Caetano Veloso


Lingua: Portoghese


Ti può interessare anche...

Terra
(Caetano Veloso)
Um Comunista
(Caetano Veloso)
Gloria In Excelsis (Missa Agrária)‎
(Maria Bethânia)


‎[1976]‎
Parole e musica di Caetano Veloso
Nell’unico disco realizzato insieme da Gilberto Gil, Caetano Veloso, Maria ‎Bethânia e Gal Costa, uniti con il nome di ‎‎Doces Bárbaros, nel decimo anniversario ‎dell’inizio delle rispettive carriere. Doveva essere semplicemente un disco realizzato in studio e ‎invece divenne uno spettacolo dal vivo da cui furono tratti l’album e un documentario diretto dal ‎regista Jom Tob Azulay. ‎
Poi nell’album di caetano Veloso intitolato “Bicho” dell’anno seguente.‎
Testo trovato sul sito di Gal Costa

Doces BárbarosBicho
Um índio descerá de uma estrela colorida, brilhante
De uma estrela que virá numa velocidade estonteante
E pousará no coração do hemisfério sul
Na América, num claro instante
Depois de exterminada a última nação indígena
E o espírito dos pássaros das fontes de água límpida
Mais avançado que a mais avançada das mais avançadas das tecnologias

Virá
Impávido que nem Mohammed ‎Alí
Virá que eu vi
Apaixonadamente como Peri (*)
Virá que eu vi
Tranqüilo e infálivel como Bruce Lee
Virá que eu vi
O axé do afoxé Filhos de Gandhi (**)
Virá

Um índio preservado em pleno corpo físico
Em todo sólido, todo gás e todo líquido
Em átomos, palavras, alma, cor
Em gesto, em cheiro, em sombra, em luz, em som magnífico
Num ponto equidistante entre o Atlântico e o Pacífico
Do objeto-sim resplandecente descerá o índio
E as coisas que eu sei que ele dirá, fará
Não sei dizer assim de um modo explícito

Virá
Impávido que nem Muhammad Ali
Virá que eu vi
Apaixonadamente como Peri
Virá que eu vi
Tranqüilo e infálivel como Bruce Lee
Virá que eu vi
O axé do afoxé Filhos de Gandhi
Virá

E aquilo que nesse momento se revelará aos povos
Surpreenderá a todos não por ser exótico
Mas pelo fato de poder ter sempre estado oculto
Quando terá sido o óbvio‎
Note




* Peri è il nome del nativo di etnia goitacá protagonista del romanzo “O Guarani” scritto nel 1857 ‎da José de Alencar (1829-1877), giornalista, uomo politico, avvocato, romanziere e drammaturgo ‎brasiliano, esponente della corrente romantica e “indigenista”. “O Guarani” - il primo romanzo di ‎una trilogia indigena proseguita con “Iracema” (1865) e “Ubirajara” (1874) – è un romanzo storico ‎ambientato nel XVI secolo durante il periodo della colonizzazione portoghese e affronta le ‎tematiche della nascente cultura brasiliana in contrapposizione a quella portoghese e i rapporti con ‎la popolazione indigena. (pt.wikipedia)‎




** “Filhos de Gandhy” è il nome di un “afoxé” fondato nel 1949 da operai portuali di Salvador da ‎Bahia che da allora partecipa al locale carnevale. ‎
‎“Afoxé” è un termine di origine iorubá, lingua nigeriano-congolese, e ha un doppio significato. Sta ‎ad indicare innanzitutto un “Candomblé de rua”, cioè un “bloco carnavalesco”, ogni corteo di strada ‎che si tiene nel corso di molti carnevali brasiliani, in particolare quello di Bahia, caratterizzato dalle ‎comuni radici africane degli integranti e dalla loro adesione alla religione Candomblé.‎
L’afoxé “Filhos de Gandhy” è il più famoso e numeroso degli afoxé di Bahia, contando su quasi ‎‎10.000 integranti. Per parteciparvi è necessario credere nel Candomblé, nei principi di pace e non ‎violenza predicati dal Mahatma Mohandas Karamchand Gandhi e non fare uso di bevande ‎alcoliche.‎
Ma “Afoxé” indica anche un ritmo afro presenti nella tradizione musicale brasiliana.‎
L’ “Axé” è un altro ritmo che deriva dalla fusione tra afoxé e frevo. (pt.wikipedia)‎

inviata da Lorenzo & Bernart - 29/3/2013 - 11:52



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Antonello Piana dalla rivista letteraria ‎‎Sagarana
UN INDIO

Un indio scenderà da una stella colorata e brillante
da una stella che arriverà ad una velocità strabiliante
e atterrerà nel cuore dell'emisfero sud, in America, in un terso istante
dopo l‘eccidio dell'ultima nazione indigena
dello spirito degli uccelli e delle fonti d'acqua limpida
piú avanzato della piú avanzata tra le piú avanzate tecnologie

Verrà, impavido che neanche Mohammed Alí, verrà che me lo vedo qui
appassionato come Peri, verrà che me lo vedo qui
tranquillo e infallibile come Bruce Lee, verrà che me lo vedo qui
l'axé dell'afoxéii, i figli di Gandhi, verrà

Un indio conservato in perfetto stato fisico
in tutto solido, tutto gas e tutto liquido
in atomi, parole, anima, colore, nel gesto e nell'odore
all'ombra, alla luce, al suono magnifico
in un punto equidistante tra l'Atlantico e il Pacifico
dall'oggetto, sí, risplendente scenderà un indio
e le cose che so che dirà, farà, non saprei dire
cosí, in modo esplicito

Verrà, impavido che neanche Mohammed Alí, verrà che me lo vedo qui
appassionato come Peri, verrà che me lo vedo qui
tranquillo e infallibile come Bruce Lee, verrà che me lo vedo qui
l'axé dell'afoxéii, i figli di Gandhi, verrà

E ciò che in quel momento si rivelerà ai popoli
sarà una sorpresa per tutti, non perché esotico
ma per il fatto di essere sempre rimasto occulto
quando sarebbe stato l‘ovvio.‎

inviata da Bernart - 29/3/2013 - 11:55



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org