Lingua   

Che cosa hai fatto a Ustica?

Tito Schipa jr.
Lingua: Italiano



Un’altra estate che se ne va
si porta via mille storie segrete
I tradimenti le infamità
l’impunità sulle peggio porcate
Poca rabbia
tanta sabbia
Insabbiare

Ne ho sorvolate ne ho perdonate
ma questa volta è diverso è diverso
Stavolta è troppo non mi frenate
è troppo bieca e mi sta per traverso
Non sfuggire
non cambiare
Discorso

VOGLIO SAPERE COSA HAI FATTO A USTICA

Non mi parlare dell’agroturistica
né della solita gente fantastica
Né della coraggiosa scelta rustica
tu dimmi solo
COSA HAI FATTO AD USTICA

T’ho perdonato per la crisi mistica
t’ho perdonato per la rinoplastica
Ma non mi piace la tua faccia agnostica
voglio sapere
COSA HAI FATTO AD USTICA

Non sono un mago dell’enigmistica
e non comprendo la risposta acrostica
A me la cabala risulta ostica
voglio sapere cosa hai fatto ad Ustica
Fatti i conti
hai sforato
I tradimenti

VOGLIO SAPERE COSA HAI FATTO AD USTICA
Non voglio una frasetta vaga e spastica
non voglio una prosopopea bandistica
Voglio una semplice risposta acustica
VOGLIO SAPERE COSA HAI FATTO AD USTICA

Perdona chi non ama la giallistica
e di misteri poco assai ne mastica
Specie se puzza come puzza questo qua
VOGLIO SAPERE COSA HAI FATTO AD USTICA

E dalli con la rispostina caustica
se a non rispondermi tu ancora insisti ca--ra,
arriverà la fase divorzistica
COSI’ VEDRAI CHE TI RICORDI USTICA

Non ci distrae più l’euforia ciclistica
non ci stordisce l’estasi calcistica
Foss’anche una risposta semplicistica
TU DIMMI SOLO COSA HAI FATTO AD USTICA

VOGLIO SAPERE COSA HAI FATTO AD USTICA
VOGLIO SAPERE COSA HAI FATTO AD USTICA
VOGLIO SAPERE COSA HAI FATTO AD USTICA
(Ma brutta troia cosa hai fatto ad Ustica?)


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org