Lingua   

As brumas do futuro

Madredeus


Lingua: Portoghese


Ti può interessare anche...

Os Senhores da Guerra
(Madredeus)
A Batalha
(Teresa Salgueiro)
Canções de Catarina
(Fernando‎ Lopes-Graça)


‎[2000]‎
Parole di Pedro Ayres de Magalhães (1960-), chitarrista e compositore portoghese, uno dei ‎fondatori dei Madredeus.‎
Musica di António Victorino Goulart de Medeiros e Almeida (1940-), compositore, pianista e ‎scrittore portoghese.‎
Interpretata da Teresa Salgueiro e Madredeus
Dalla colonna sonora del film di Maria de Medeiros “Capitães de Abril” (“Capitani d’Aprile”)‎

capitaes de abril
Sim, foi assim que a minha mão
Surgiu de entre o silêncio obscuro
E com cuidado, guardou lugar
À flor da Primavera e a tudo

Manhã de Abril
E um gesto puro
Coincidiu com a multidão
Que tudo esperava e descobriu
Que a razão de um povo inteiro
Leva tempo a construir

Ficámos nós só a pensar ‎
Se o gesto fora bem seguro

Ficámos nós a hesitar
Por entre as brumas do futuro

A outra acção prudente
Que termo dava
À solidão da gente
Que desesperava
Na calada e fria noite
De uma terra inconsolável

Adormeci
Com a sensação
Que tinhamos mudado o mundo
Na madrugada
A multidão
Gritava os sonhos mais profundos

Mas além disso
Um outro breve início
Deixou palavras de ordem
Nos muros da cidade
Quebrando as leis do medo
Foi mostrando os caminhos
E a cada um a voz
Que a voz de cada era
A sua voz
A sua voz

inviata da Dead End - 14/12/2012 - 09:30




Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Riccardo Venturi
14 dicembre 2012

I Madredeus.
I Madredeus.
LE BRUME DEL FUTURO

Sì, è stato così che la mia mano
si è levata dal silenzio oscuro
e con cura ha tenuto il posto
al fiore della Primavera e a tutto

Mattino d'aprile
e un gesto puro
è coinciso con la moltitudine
che sperava tutto, e ha scoperto
che la ragione di un popolo intero
richiede tempo per costruire

Siamo rimasti solo noi a pensare
se il gesto sarebbe stato ben sicuro

Siamo rimasti solo noi a esitare
in mezzo alle brume del futuro

L'altra azione prudente
che poneva termine
alla solitudine della gente
sconfortata
nella silente e fredda notte
di una terra inconsolabile

Ho preso sonno
con la sensazione
che avevamo cambiato il mondo
sul far del giorno
la moltitudine
gridava i sogni più profondi

Ma oltre a questo
un altro breve inizio
ha lasciato parole d'ordine
sui muri della città
spezzando le leggi della paura
è andato mostrando le strade
e a ognuno la voce
che era la voce di ogni cosa
la sua voce
la sua voce

Che era la voce di ogni cosa
la sua voce
la sua voce

14/12/2012 - 23:37




Lingua: Francese

Version française - LES BRUMES DU FUTUR – Marco Valdo M.I. – 2012
d'après la version italienne de Riccardo Venturi
d'une chanson portugaise – As brumas do futuro – Madredeus – 2000

Paroles de Pedro Ayres de Magalhães (1960-), guitariste et compositeur portugais, un des fondateurs des Madredeus.‎
Musique d'António Victorino Goulart de Medeiros et d'Almeida (1940-), compositeur, pianiste et écrivain portugais.‎
Interprétée par Teresa Salgueiro e Madredeus
Musique du film de Maria de Medeiros “Capitães de Abril” (“Capitani d’Aprile”)‎
LES BRUMES DU FUTUR

Oui, ce fut ainsi que ma main
A surgi du silence obscur
Et avec soin, elle a gardé la place
À la fleur du Printemps et au tout

Matin d'avril
Et son geste pur
Coïncida avec la multitude
Qui espérait tout et a découvert
Que la raison d'un peuple entier
Prend du temps pour construire

Nous fûmes les seuls à douter
Que notre geste fût bien sûr

Nous fûmes les seuls à hésiter
Au milieu des brumes du futur.

L'autre action prudente
Qui mettait fin
À la solitude des gens
Qui désespéraient
Dans la nuit silencieuse et froide
D'une terre inconsolable

Je me suis endormi
Avec la sensation
Que nous avions changé le monde
Au lever du jour
La foule
Criait ses rêves les plus profonds

Mais en plus de ceci
Un autre bref début
A mis des mots d'ordre
Sur les murs de la ville
Brisant les lois de la peur
Il montra les voies
Et à chacun une voix
Qui de chacun était la voix
Sa voix
Sa voix

inviata da Marco Valdo M.I. - 16/12/2012 - 09:35


canzone bellissima! Anche il film è molto bello, anche se nella versione italiana l'accento bolognese del capitano portoghese Stefano Accorsi (comunque per il resto molto bravo) fa un po' ridere.

Lorenzo - 14/12/2012 - 19:25


Mi piace ricordare che l'ex cantante dei Madredeus, Teresa Salgueiro, ha lo stesso cognome del capitano Salgueiro Maia, il vero eroe della Rivoluzione dei Garofani del 25 aprile 1974. Una coincidenza, e "Salgueiro" è un cognome assai comune in Portogallo; ma la cosa sta così.

Riccardo Venturi - 14/12/2012 - 23:44



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org