Lingua   

The Never Ending Happening

Bill Fay


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

‎’Til the Christ Come Back
(Bill Fay)
Farewell Angelina
(Bob Dylan)
Hurricane
(Bob Dylan)


[2012]
Album «Life Is People»

Bill-Fay-Life-Is-People

Se vi pare...

Dodici brani che sono un racconto ciclico sulla vita e sulle sue amarezze, con il piano che raccoglie ‎tutto il lirismo tralasciato da anni e anni di cantautorato auto-indulgente. Arrangiamenti imponenti ‎ma privi di enfasi posticcia e un fluire armonico che toglie il respiro senza mai ricorrere a trucchi o ‎vanità.‎

‎"Life Is People" è il capolavoro della maturità, non solo di Bill Fay, ma di tutti quelli che, come ‎‎Leonard Cohen, Nick Drake e Bob ‎Dylan, non hanno dovuto attendere l'avvento della senilità per essere consapevoli. Una prova di ‎fede autentica in quella che è l'unica verità tangibile, ovvero l'uomo.
Sono dodici tratteggi lirici ammirevoli, quelli del nuovo album di Fay, una cascata senza fine di ‎sentimenti di abbandono, di compassione, di paure ancestrali, ma anche di fiducia e redenzione, che ‎il musicista affida a un cristo privo del dogmatismo clericale.

Suonava atipico e fuori epoca, il suo esordio per la Deram, un album che affidava ad arrangiamenti ‎colti e raffinati fragili poesie dai contorni folk e country che gettavano un ponte tra l'America e la ‎madre Albione.
Le ambizioni e le raffinate pagine sonore dei primi due album precorrevano suggestioni ‎malinconiche che la generazione dark-gothic degli anni Ottanta e Novanta ha vissuto con ‎un'intensità emotiva coinvolgente, una rabbia sorda e oscura che ha gettato i suoi semi nel ‎cantautorato lo-fi e ora viene raccolta nell'energica ispirazione di "Life Is People". […]‎

La guerra, la cupidigia, l'inquinamento e le debolezze umane sono le linee di un discorso che Fay ‎riconduce su fragili speranze di riscatto che affida alla sensibilità di ognuno di noi, dimostrandosi ‎abile nel dialogare anche con le nuove generazioni.
‎"Life Is People" è un album che non chiede nulla all'ascoltatore: l'autore libera le sue emozioni e le ‎sue riflessioni con un linguaggio semplice e universale che supera le barriere generazionali.‎
‎(Gianfranco Marmoro da ‎‎OndaRock)‎
The never ending happening
Of what's to be and what has been
Just to be a part of it
Is astonishing to me

The never ending happening
Of waves crashing against the cliffs
The falling seed the wind carries
The never ending happening

Souls arriving constantly
From the shores of eternity
Birds and bees and butterflies
Parade before my eyes

The never ending happening
Of the four winds changing direction
Nightfall stars sun rise again
Birdsong before the day begins

For some it's like tight-rope walkin'
Blind-folded and shaking
On either side fear and pain
For some it's like tight-rope walking

The never ending happening
Of war evermore and sore famine
Yearning for the day to be
When God will roll his stone away

The never ending happening
Of what 's to be and what has been
Just to be a part of it
Is astonishing to me

inviata da Dead End - 24/10/2012 - 22:31



Lingua: Italiano

Tentativo di traduzione italiana di Dead End
L’INCESSANTE ACCADERE

L’incessante accadere
Di quel che è e di quel che è stato ‎
Il solo fatto di essere una parte di ciò
È sorprendente per me ‎

L’incessante
Schianto delle onde sugli scogli ‎
Il seme che cade trasportato dal vento ‎
L’incessante accadere

Anime che continuamente arrivano
Dalle sponde dell'eternità ‎
Cortei di uccelli e api e farfalle ‎
davanti ai miei occhi ‎

L’incessante accadere
Dei quattro venti che cambiano direzione ‎
Stelle al crepuscolo e poi sole che sorge ancora ‎
Il canto degli uccelli prima che il giorno ‎cominci ‎

Per qualcuno è come camminare su di una corda ‎tesa ‎
Bendati e tremanti ‎
Dall’altra parte paura e dolore ‎
Per qualcuno è come camminare su di una corda ‎tesa ‎

L’incessante accadere‎
Eterno della guerra e della piaga della fame ‎
Nel desiderio che venga il giorno ‎
In cui Dio farà rotolare via la pietra sepolcrale

L’incessante accadere
Di quel che è e di quel che è stato ‎
Il solo fatto di essere una parte di ciò
È sorprendente per me

inviata da Dead End - 26/10/2012 - 13:22


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org