Lingua   

La punitiva

anonimo


Lingua: Spagnolo

Guarda il video



La punitiva" Interpretado por Los Alegres de Terán:

Altri video...



‎[1916]‎
Corrido messicano il cui testo ho trovato su Corridos Sin Fronteras, ‎pagina curata dallo Smithsonian Institute.‎

Durante la “Convención de Aguascalientes” del 1914 si consumò la rottura tra il ‎presidente Venustiano Carranza (che pure aveva sconfitto e costretto all’esilio il generale Huerta, ‎assassino di Madero ed usurpatore del potere) e la parte più radicale del movimento rivoluzionario ‎messicano, quella dei Zapata e Villa. Carranza avrebbe voluto semplicemente unire le forze ‎rivoluzionarie sotto il suo comando ma villisti e zapatisti lo misero in minoranza e imposero ‎all’assemblea che fosse adottata quel punto del “Plan de Ayala” del 1911 nel quale, più ‎democraticamente, veniva previsto che il presidente fosse eletto da una giunta composta dai ‎principali capi rivoluzionari di tutti gli stati della Federazione.‎
Invece di accettare la decisione dell’assemblea, Carranza abbandonò la riunione e si trasferì a ‎Veracruz con i suoi seguaci per prepararsi allo scontro con Villa. La guerra civile continuava. ‎L’esercito costituzionalista inflisse ai combattenti di Villa pesanti sconfitte, anche grazie al ‎sostegno politico e militare che Carranza ebbe dagli USA dove il presidente di turno, Woodrow ‎Wilson, era al solito preoccupato che nel “giardino di casa” non venissero a prevalere le forze ‎popolari. Wilson fornì all’esercito di Carranza armi e potenti lampade fotoelettriche servirono a ‎contrastare efficacemente gli attacchi notturni dei guerriglieri di Villa.‎



L’ingerenza degli Stati Uniti – che già a metà 800 si erano pappati più della metà del territorio ‎originario del Messico e che solo nel 1914 avevano fatto ancora i gradassi occupando militarmente ‎la città di Veracruz ed uccidendo chiunque resistesse – fece incazzare tantissimo Pancho Villa che ‎per dare una lezione ai gringos attaccò in forze la cittadina di Columbus nel New Mexico.‎
In tutta risposta gli USA invasero ancora una volta il Messico sguinzagliando alla caccia di Villa ‎‎10.000 soldati comandati del generale Pershing. Per quasi un anno i marines scorrazzarono in lungo ‎e in largo per il Chihuahua ma, nonostante i carri armati, i dirigibile e gli aerei, riuscirono a ‎combinare ben poco, anzi, successe pure che gli invasori attaccassero i soldati costituzionalisti con ‎cui teoricamente erano alleati. Un gran casino, insomma…‎
Naturalmente nessuno riuscì a catturare Panco Villa il quale – racconta la leggenda – riuscì a ‎beffare più volte i gringos arrivando persino ad impossessarsi con uno stratagemma di un loro ‎aereo…‎
Per gli USA la spedizione punitiva contro Villa fu un insuccesso ma servì comunque a testare sul ‎campo gli uomini e gli armamenti che sarebbero stati di lì a poco impiegati nell’ultima fase del ‎primo conflitto mondiale.
Nuestro México, febrero veintitrés,
dejó Carranza pasar americanos:
dos mil soldados, trescientos aeroplanos,
buscando a Villa por todo el país.

Comenzaron a mandar expediciones,
los aeroplanos comenzaron a volar
por distintas y varias direcciones,
buscando a Villa, queriéndolo matar.

Los soldados que vinieron desde Texas
a Pancho Villa no podían encontrar,
ya fastidiados de ocho horas de camino
los pobrecitos se querían regresar.

Los de a caballo no podían ir sentados
y los de a pie no podían caminar,
entonces Villa les pasa en su aeroplano
entonces Villa les pasa en su aeroplano
y desde arriba les grita: "¡Good-bye!"

Cuando supieron que Villa estaba muerto
todos gritaban henchidos de furor:
‎"Ahora sí, mis queridos compañeros,
vamos a Texas cubiertos con honor".

Mas no sabían que Villa estaba vivo
y que con él nunca iban a poder,
y si querían hacerle una visita
hasta la sierra lo podían ir a ver.

Empezaron a lanzar sus aeroplanos,
entonces Villa un plan les preparó:
se vistió de soldado americano
y a sus tropas también las transformó.

Mas cuando vieron los gringos las banderas
con muchas barras que Villa les pintó,
se bajaron con todo y aeroplanos
y Pancho Villa prisioneros los tomó.

Toda la gente de Chihuahua y Ciudad Juárez
muy asustada y asombrada se quedó
porque miraba tanto gringo y carrancista
que Pancho Villa sin orejas los dejó.

‎¿Qué pensarían los bolillos tan patones,
que con cañones nos iban a asustar?
Si ellos tienen aviones de a montones
‎¡aquí tenemos lo mero principal!

inviata da Dead End - 29/8/2012 - 14:22



Lingua: Inglese

Traduzione inglese da ‎Corridos Sin Fronteras
THE PUNITIVE EXPEDITION

In our Mexico, on the 23rd of February,
Carranza let the Americans go across.
Two thousand men and 300 airplanes,
looking for Villa throughout the countryside.

The expeditionary searches began,
and airplanes started to fly.
They went in many different directions,
looking for Villa, with plans to kill him.

But the soldiers who came from Texas
couldn't find Pancho Villa,
and fed up after eight hours on the road,
the poor things wanted to return.

The cavalrymen couldn't sit down
and the infantrymen couldn't walk.
Then Villa flew over on his airplane
and from above he yells: "Good-bye!"

When they believed Villa was dead, t
hey shouted in frenzy:
‎"Now, dear comrades,
we can go back to Texas covered with honor!"

But they didn't know Villa was still alive
and could never be defeated.
And if they wished to visit him,
they should go up to the mountains and see him.

When they sent their airplanes,
Villa prepared a plan.
He dressed as an American soldier
and also disguised his troops.

When the gringos saw the flags
with the stripes that Villa had painted,
they came down in their planes
and Pancho Villa took them prisoner.

The people in Chihuahua and Ciudad Juarez
were frightened and amazed
to see so many gringos and Carranza soldiers
that Villa left without ears.

What did those "big feet" think?
That cannons would frighten us?
They may have loads of airplanes,
but over here we have what really counts!‎

inviata da Dead End - 29/8/2012 - 14:23


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org