Lingua   

Shadowland

Crosby, Stills, Nash & Young


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Long Time Gone
(Crosby, Stills, Nash & Young)
Stand and Be Counted
(Crosby, Stills, Nash & Young)
Shots
(Neil Young)


Americandreamcsny

Scritta nel 1987 da Graham Nash, Rick Ryan, Loe Vitale, è in "American Dream" di CSN&Y, un disco che non fu bene accolto essenzialmente per via delle enormi aspettative che aveva suscitato la notizia di un nuovo disco del supergruppo e perchè in molti non si aspettavano di trovarvi una percentuale così elevata di brani - come si diceva una volta - "impegnati".

Ancora un brano sui giovani mandati a morire in guerra e sull'ipocrisia degli onori militari.
Behind a nation's blind salute
Behind "my country `tis of thee"
Behind the pain that won't compute
Erase the memory of Shadowland.

An open wound that never heals
A bone that never seems to set
A mind that thinks but never feels
The face we've never met from Shadowland.

They tell us time and time again
They only want a few good men
They lead us through the lion's den
To Shadowland.

The world would just as soon forget
And watch the wreckage drift ashore
Ten years reduced to one regret
The baggage of war from Shadowland.

Don't ask us how our names were lost
Our nation did a sleight of hand
We never saw the line we crossed
That took us into Shadowland.

The son will reap what fathers sow
But mothers have to hear the sound
Of the last breath of the boy next door
Whose life has ended
Shadowland, Shadowland, Shadowland.

inviata da Enrico - 5/6/2012 - 11:37



Lingua: Italiano

Versione italiana di Enrico
TERRA DELLE OMBRE

Dietro l’omaggio cieco di una nazione
Dietro "mio paese, è di te"
Dietro il dolore incalcolabile
si cancella la memoria della Terra delle ombre.

Una ferita aperta che non guarisce mai…
Un osso che non sembra mai saldarsi…
Una mente che pensa, ma non percepisce mai
il volto che non abbiamo mai incontrato dalla Terra delle ombre..

Ci dicono ancora di volta in volta
che vogliono solo pochi uomini buoni…
Ci conducono, attraverso fossa dei leoni,
alla Terra delle ombre.

Il Mondo vorrebbe dimenticare al più presto possibile
e guardare la deriva dei rottami a riva…
Dieci anni ridotti ad un rimorso…
Il bagaglio della guerra, dalla Terra delle ombre.

Non ci chiedete come i nostri nomi furono perduti,
la nostra nazione ha fatto un gioco di prestigio.
Non abbiamo mai visto la linea che attraversammo
e che ci portò nella Terra delle ombre.

Il figlio raccoglie ciò che seminano i padri,
ma le madri devono sentire il suono
dell'ultimo respiro del ragazzo della porta accanto,
la cui vita è finita.
Terra delle ombre, Terra delle ombre, Terra delle ombre…

inviata da Enrico - 5/6/2012 - 11:40


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org