Language   

Promemoria

Gianmaria Testa
Language: Italian

List of versions


Related Songs

Un militare
(Federico Cimini)
Una barca scura
(Gianmaria Testa)
Cordiali saluti
(Gianmaria Testa)


Testo di Gianni Rodari
Musica di Ars3‎

C’è una certa faciloneria in Rete nell’usare le opere di Gianni Rodari, quasi che le sue filastrocche ‎non siano degne di venir riportate citando l’opera e l’anno in cui furono pubblicate… Così non sono ‎riuscito a capire in quale delle tante opere, pubblicate nell’arco di più di trent’anni, compaiano ‎questa strofe.‎

Promemoria

Ho scoperto però che questa filastrocca è stata interpretata da Gianmaria Testa in una sua ‎collaborazione con la formazione jazz degli ‎‎Ars3 (Attilio Zanchi, Marco ‎Castiglioni e Mauro Grossi).‎

Promemoria CD

All’esecuzione di “Promemoria” – così s’intitola anche il disco – Testa unisce quella di Monte Canino, ‎cui fa seguire pure quella de Il disertore ‎di Boris Vian nella versione di Giorgio Calabrese (quella più nota, che è anche di Fossati)‎

Interpretata anche da Federico Cimini in L'importanza di chiamarsi Michele (2013)
L'importanza di chiamarsi Michele
Ci sono cose da fare ogni giorno:‎
lavarsi, studiare, giocare,‎
preparare la tavola,‎
a mezzogiorno.‎

Ci sono cose da fare di notte:‎
chiudere gli occhi, dormire,‎
avere sogni da sognare,‎
orecchie per sentire.‎

Ci sono cose da non fare mai, ‎
né di giorno né di notte,‎
né per mare né per terra: ‎
per esempio, la guerra.‎

Contributed by Bartleby - 2012/5/23 - 09:50


perché questa canzone è stata attribuita a Gianmaria Testa, anziché a Gianni Rodari, mentre gli altri brani di Rodari, seppure musicati da altri gli sono stati attribuiti, così come tra l'altro è stato fatto per Oltre il ponte e Dove vola l'avvoltoio di cui Calvino è l'autore del testo ma non della musica?
(DoNQuijote82)

Perché sì. Comunque Oltre il ponte è attribuita ai Cantacronache che sono stati i primi interpreti.

2012/5/27 - 18:10


Nel disco di Attilio Zanchi in questione nel quale Gianmaria Testa fa quella che si definisce "un'ospitata", i credits di Gianni Rodari sono chiaramente indicati

paola - 2012/5/30 - 18:47


Interessante :)

Radaelli Elisa - 2012/12/12 - 18:51


poesia tratta dal volume: Il secondo libro delle filastrocche, edito da Einaudi nel 1985. E' una raccolta preparata dall'editore, scegliendo tra brani apparsi su riviste o ancora inediti.

Franz - 2018/12/28 - 18:33



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org