Lingua   

Per Kennedy

Rino Gaetano
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Metà Africa metà Europa
(Rino Gaetano)
Rino Gaetano: Nun te Reggae più
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Ballata dell'anonimo sovversivo
(Massimiliano Larocca)


ringat
Testo inedito degli anni tra il 1967 e il 1969. Ripreso da: Massimo Cotto, "Ma il cielo è sempre più blu" - Pensieri, racconti e canzoni inedite. Mondadori, Milano, 2004.
Riportiamo l'introduzione di Massimo Cotto al testo:

Composizione numero 32. Come Martin Luther King, anche John Fitzgerald Kennedy cattura l'immaginazione di Rino. Anche lui è un eroe che si è battuto per la pace e per una nuova frontiera. In questo brano, com'era già accaduto nella canzone sul più grande leader nero, predomina la convinzione che il messaggio di pace dei due profeti possa continuare a diffondersi anche dall'alto: "La vita non è tutta qui / lui lavora, anche lassù / e come un fiume bagnerà quà, il suo fantasma ispirerà."


Leggendo però il testo ("e fra la folla lui scrisse fu l'ultimo sorriso per lui"), viene forse da pensare, anche per l'attualità di allora, più a Robert Kennedy che a JFK. [RV]
Aveva molti amici che lo piansero di cuore quel dì
che l'hanno ucciso assieme a chi è veramente il sole per lui
e fra la folla lui scrisse fu l'ultimo sorriso perché
un colpo traditore trafisse il cuore di un grand'uomo quel dì

La vita non è tutta qui lui lavora anche lassù
e come un fiume bagnerà qua il suo fantasma ispirerà
non gli hanno fatto mai un torto era un uomo rispettato
e da tutti è stato amato ma qualcuno lo tradì

Ispirerà la gente che crede che credeva anche in lui
lui che morì
ispirerà la gente che crede la gente che ha promesso la pace
e la darà.

inviata da Riccardo Venturi - 19/6/2006 - 09:43



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org