Lingua   

E mi me ne su andao

Dario Fo


Lingua: Italiano (Veneto Veneziano)


Ti può interessare anche...

La tera
(Canzoniere Popolare Veneto)
Ladri parché?
(Gualtiero Bertelli)
‎'Na volta me ricordo
(Canzoniere Popolare Veneto)


Canto dei rematori della laguna veneta, parole di Dario Fo.
Da ci ragiono e canto
Tanto che me ven vomego
E mi me ne su andao a Venesia fino a i orti,
galesa i pesi morti su la laguna.
Tanto che me ven vomego, vardo dentro la
gesa,
pur anca un Cristo en crose, par no asofegas,
s'è meso su la faza 'na maschera antigas.
E mi me ne su andao remando de Marghera,
l'aria la xera nera par le fumase.
Tanto che me ven vomego, ecc.
E mi me ne su andao vardar Venesia granda,
la zente più no canta, la xe in galera.
Tanto che me ven vòmego, vardo dentro la
gesa,
no gh'è pi Cristo in crose, vodo el sta l'altar:
Cristo è partito in treno, el gh'ha dovuo emigrar

inviata da DonQuijote82 - 1/11/2011 - 00:12



Lingua: Italiano

Versione italiana
E IO ME NE SONO ANDATO

E io me ne sono andato a Venezia fino agli orti,
galleggiano i pesci morti sulla laguna.
Tanto che mi viene il vomito, guardo dentro la chiesa,
anche un Cristo in croce, per non soffocare,
s'è messo sulla faccia una maschera antigas.
E io me ne sono andato remando da Marghera,
l'aria era nera per il fumo velenoso.
Tanto che mi viene il vomito, ecc.
E io me ne sono andato a guardare Venezia grande,
la gente più non canta, è in galera.
Tanto che mi viene da vomitare, guardo dentro la chiesa, non c'è più Cristo in croce,
vuoto sta l'altare:
Cristo è partito in treno,
ha dovuto emigrare

1/11/2011 - 00:13


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org