Lingua   

Cumiziu

Franco Madau
Lingua: Sardo


Ti può interessare anche...

Bae luna (Cantones de pache e d’amore)
(Piero Marras)
Is chiudendas noas
(Franco Madau)
Tancas serradas a muru
(Melchiorre Murenu)


[1978]
Dall’album che raccoglie le canzoni tratte dallo spettacolo musicale “Cantende s’istoria nostra”.

Il duro lavoro in miniera, l’incidente, la morte, la protesta dei minatori che lavorano nelle profondità della terra per quattro soldi, rischiando la vita, per ingrassare i proprietari, quei ricchi che poi depredano e violentano la Sardegna costruendo nei posti più belli alberghi di stralusso per altri ricchi sfruttatori come loro, mentre i minatori non hanno quasi di che campare…
Totu sa di' marrendi
in su scuriu
in miniera
e respirendi
pruini e craboni.

Onnia croppu ki donu
biu sa scintilla,
in sa famiglia,
in sa sperantza
de cambiai.

Ma unu scoppiu mannu nd'at ghettau
e su scuriu,
sa galleria est crollada,
e-i est sa motti,
su coru miu no battit prusu
po unu minutu
ma est finida sa giornada
torrausu a susu
torra sa luxi
torra sa vida...

Su palcu est giai illuminau
is trombas funti provendiddas
sa pratza est fraccia de unu pogheddu
funti aspettendi cussu Antiogheddu.

E aici inghitza su cumiziu
a dennunciai su sfruttammentu,
sa fammi ki passa su poburu
srebit po ingrassai s'arriccu.

Ca su 'inai di srebit po comprai
is terras, is montis e is maris,
e fai albergus po signoris
e po is ki podint pagai.
No certu, no est cosa po nosu
ca traballausu po pappai.

inviata da Bartleby - 30/8/2011 - 14:02


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org