Lingua   

Bandito senza tempo

Gang
Lingua: Italiano



Un tempo fu un bandito
bandito senza tempo
uccise un presidente
ne ferì altri cento

Forse fu a vent’anni
o forse due di meno
era con Gaetano Bresci
sopra una nave lungo il Tirreno.

Giocarono a tresette
tresette con il morto
il terzo era un gendarme
il quarto un re dal fiato corto

un tempo fu a Milano
dove si va a lavorare
c’erano tante bande
quante banche da rapinare.

Forse fu per caso
che con Pietro Cavallero
fece la comparsa
in un film in bianco e nero.

Gli diedero fucili
e pistole di terza mano
un passaporto falso
per fuggire via lontano.

Un tempo per paura
o forse per coraggio
si fece catturare
alla catena di montaggio

Quel tempo chi lo ricorda
lo Stato aveva mal di cuore
così a Renato Curcio
chiese in prestito nuove parole.

Con quelle partì all’assalto
di nuovi mulini a vento
incontrò anche un sorriso
lungo la strada che porta a Trento.

Un tempo questo tempo
con un’arma un po’ speciale
una Magnum Les Paul
spara canzoni che fanno male.

Ora ha una nuova banda
e un fazzoletto rosso e nero
quando attacca “I Fought the Law
fa saltare il mondo intero.

Ma un tempo fu un bandito
bandito senza tempo
veniva con la pioggia
e se ne andava via col vento….


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org