Lingua   

Combien ça coûte

François Béranger


Lingua: Francese


Ti può interessare anche...

Magouille blues
(François Béranger)
L'Internationale
(Eugène Pottier)
Ballata degli impiccati
(Fabrizio De André)


[1998]
Paroles et musique de François Béranger
Testo e musica di François Béranger
da/d'après questa pagina/cette page.

François Béranger.
François Béranger.

Alessio Lega, sempre lui, tiene oramai da qualche anno una rubrica musicale fissa, intitolata "...e compagnia cantante", sulle pagine di A-Rivista Anarchica. Non diremo mai abbastanza grazie a lui ed alla rivista per tutti gli spunti, i testi e i commenti che ci ha fornito (vale a dire che abbiamo ripreso di peso, spesso impegnandoci in furibonde ricopiature e/o scopiazzature). Così, sull'ultimo numero della rivista, appena ricevuto (il n° 314), Alessio si occupa di François Béranger con un lungo articolo che ci piacerebbe poter riprodurre integralmente; ma, più che altro, riporta un brano di questa canzone (in traduzione italiana), che ci ha fatto letteralmente sobbalzare. Eccola qua, in tutto il suo splendore, in tutto il suo aereo peso.


...Tornerà nella seconda metà degli anni '90, stimolato dal movimento no global, da una nuova etichetta indipendente che acquisisce e ristampa tutto il suo catalogo, dai vecchi ancora sulla breccia, primi fra tutti il disegnatore Jacques Tardi e sua moglie, la cantautrice Dominique Grange (*). Un bel documentario viene girato durante la tournée del '98, mostrandoci un uomo rigoroso e intatto nei suoi ideali, nella sua tenerezza, nel suo sdegno, nella sua speranza. (Alessio Lega, "...e compagnia cantante", A-Rivista Anarchica, n° 314, p. 35)


(*) Dominique Grange, lo ricordiamo, è l'autrice di Chacun de vous est concerné, vale a dire l'originale della Canzone del maggio di Fabrizio de André.
Puisque la seule valeur qui vaille
Dans cette fin de millénaire,
C'est la monnaie, la mitraille,
Le fric, le pèze, le numéraire,

La fortune, la grosse galette,
Les avoirs et les pépettes,
Le flouze et les picaillons,
Le capital, et le pognon.

Dans ma grande naïveté
Une question me préoccupe:
La nouvelle pauvreté.

Faut nous dire combien ça coûte,
Un kilomètre d'autoroute,
Superphénix réformée,
Un grand stade à footballer.

Combien ça coûte, une famille,
Pour qu'elle survive une année,
Juste en bouffant des lentilles
Et en payant son loyer?

Combien ça coûte, la souffrance?
Combien ça pèse, la détresse?
Combien ça côte, l'indigence,
Dans notre beau pays de France?

Oui, dites-moi combien ça coûte,
Un char Leclerc, un Exocet,
Un joujou de chez Dassault,
Un TGV supersonique,

Un cocktail ministériel,
Des grands travaux présidentiels?
Combien ça coûte, le prestige?
Combien ça coûte, l'indifférence?

La la la la la la lère...
La la la la la la tsoin...

inviata da Riccardo Venturi - 9/2/2006 - 22:09



Lingua: Italiano

Versione italiana mista.
Alcune parti sono di Alessio Lega, tradotte nella stessa pagina di « A-Rivista Anarchica » indicata nell’introduzione. Quelle che mancano le ho tradotte io stasera, 9 febbraio 2006, mentre sta nevicando e l’inverno sembra non finire mai.
Nell'originale c'è "un TGV supérsonique", ovvero un treno a alta velocità. Ci ho messo, del tutto arbitrariamente, un TAV in Val di Susa. Capita a volte che certe arbitrarietà ci vogliano, anche perché, ne sono certo, se Béranger fosse ancora vivo ci sarebbe anche lui, in Val di Susa.
QUANTO COSTA

Poiché il solo valore intatto
in questa fine di millennio
sono la moneta e la mitraglia
i soldi, le bombe e l’economia,

Il patrimonio, i gran soldoni,
gli averi e i quattrini,
la grana e le palanche,
il capitale e gli sghèi,

Nella mia grossolanità
una domanda mi tortura :
la nuova povertà.

Dite un po’ : ma quanto costa
un chilometro di autostrada,
un aereo supersonico,
un grande stadio di calcio ?

Quanto costa la sopravvivenza
di una famiglia per un anno,
mangiando soltanto lenticchie
e pagando l’affitto ?

Quanto costa la sofferenza ?
Quanto costa l’abbandono ?
Quanto si accosta l’indigenza
alle belle coste francesi ?

Dite un po’ : ma quanto costa
un carro armato Leclerc, un Exocet,
un giocattolino di Dassault,
un TAV in Val di Susa ?

Un cocktail per i ministri,
i grandi lavori presidenziali ?
Quanto costa il prestigio ?
Quanto costa l’indifferenza ?

Trallallalla, trallallero,
trallallero, trallallà…

9/2/2006 - 23:26


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org