Lingua   

I' trescone delle banche armate

Suonatori Terra Terra
Lingua: Italiano (Toscano Fiorentino)


Ti può interessare anche...

Renzo Renzi [o Re-Enzino]
(Suonatori Terra Terra)
Ottave per l'Assemblea Nazionale del Forum Sociale italiano
(Suonatori Terra Terra)
Rasponi per la pace
(Lello Vitello)


[2001]
Testo: Suonatori Terra Terra
Musica: Tradizionale Toscana

I Suonatori Terra Terra a Pontassieve, 20 febbraio 2010.
I Suonatori Terra Terra a Pontassieve, 20 febbraio 2010.


Fosdinovo, 25 aprile 2010. Come ogni anno, la cittadina medievale in provincia di Massa Carrara ospita il primo appuntamento annuale di "Fino al cuore della Rivolta", per festeggiare la Liberazione. Sul palco, i Suonatori Terra Terra di Pontassieve eseguono il loro irresistibile Trescone delle banche armate. Io e la Daniela, al termine dell'esibizione, ci precipitiamo dai Suonatori per farci dare il testo...e questi ci rispondono che non lo hanno dietro, ma "che si trova in rete". Tornati a casa, andiamo a cercarlo...e indovinate un po' dove lo troviamo? Sì, decisamente oramai questo sito ci è sfuggito di mano...[RV]

I Suonatori Terra Terra. Fosdinovo, 25 aprile 2010.
I Suonatori Terra Terra. Fosdinovo, 25 aprile 2010.


"Musica tradizionale toscana e testo dei Suonatori Terra Terra, scritto nel 2001 dopo la pubblicazione dell'elenco di banche implicate nel traffico illecito di armi. All'insaputa degli ignari clienti?" (Suonatori Terra Terra, dal Libretto dell'album Non statevi attenti...
Un giorno i' direttore d’una banca
gli chiama gl’impiegati a una riunione
e quando furon tutti e nessun manca
gni disse che volea piglià pensione
ma tu guarda bella questa
si farà una grande festa!
La segretaria...
oddio! Casco pe' terra...
a gambe all’aria

Quarantacinque anni di carriera
sempre stirato e chiusa la cerniera
Dottor Beretta la targhetta dice
fregiata in oro e avorio la cornice
tanto bene ha lavorato
tutti i conti hanno fruttato!
E va ‘n pensione
grandiosa cerimonia...
all’occasione

È sera lungo i' viale di cipressi
che porta nella villa gl'invitati
c’è tanto vino che non crederesti!
Porchetta, gamberoni ed affettati
ragioniere qui si seda
prenda i' posto mio collega...
la segretaria
si tira su le ciocce...
in piccionaia

Finito ì’ chianti aprirono i castelli
ormai briai fanno i' lalligalli
prosecchi, vini dolci e poi moscati
sentite icché successe agl'impiegati
se n’andonno ni’ giardino
tutti in fila co’ i’ trenino
e lì han trovato!
Nascosto in un boschetto...
un carro armato

Amici miei brindiamo a i' gran successo
l’investimento in armi rende tanto
e ragionier nun faccia i’ pesce lesso
che i’ mutuo glielo paga l’armamento
e se non lo sapevate
siamo tutte banche armate
viva la guerra!
È un affar d’oro ovunque...
sulla terra

Con la guerra in Palestina
mi son fatto la piscina

Co’ i conflitto planetario
ci ho comprato i' lampadario

Con la guerra ne' Balcani
ni’ giardino i sette nani

Con l’attacco a i' terrorismo
viaggio sempre in gran turismo

E se c’è guerra civile
ristrutturo anch’i’ fienile

Con la guerra di religione
ci ricavo la pensione

Guerra fredda m'ha pagato
i’ gippone metallizzato

Con la guerra ni’ Kossovo
ci comprai lo scafo novo

Con la guerra nell’Iracche
mi son fatto pure i’ fracche

Con la corsa agli armamenti
l'ho rifatti tutti i denti

Bombardando a tutte l’ore
l'ho installao l’ascensore

Bombardando gl'ospedali
ci ho curato tutti i mali

Cari clienti
tutte le guerre sono...
intelligenti!

cari clienti
tutte le guerre sono...
sui nostri conti!

inviata da Lorenzo Masetti - 8/2/2006 - 13:43


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org