Lingua   

Redemption Song

Bob Marley


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Sul confine
(Casa Del Vento)
Canción protesta
(Aterciopelados)
Figlia mia
(Casa Del Vento)


(1979)
Bob Marley. Redemption Song.
Bob Marley. Redemption Song.

Words and music by Bob Marley
Album: "Uprising"





Una canzone quasi dilanyana, voce e chitarra senza quasi nessuna traccia di reggae, Redemption Song è il testamento spirituale di Bob Marley.

"There was a feeling of a whole era coming to a climax. Everyone felt that he knew something was going to happen"
(Rita Marley)


La prima strofa fa riferimento a una storia dell'Antico Testamento, quella di Giuseppe (Genesi, 37), che venne prima gettato in una cisterna dai fratelli e poi venne venduto come schiavo, ma fu fortificato da Dio, e dopo alcune peripezie divento viceré d'Egitto (Genesi, 41).

Inoltre, come nota Alberto Truffi in Musica e Memoria, i primi versi «si riferiscono ovviamente alla tratta degli schiavi in Africa. Come noto, mercanti locali, in genere arabi, dal '600 fino all''800 catturavano uomini e donne neri in tutto il continente africano, ed in particolare nel Golfo di Guinea, su commissione di imprenditori e latifondisti, sia dell'America del Sud che del Nord, e dei loro intermediari. Gli schiavi venivano utilizzati come manodopera a bassissimo costo per coprire la carenza di manodopera locale, dovuta alla distanza dai rispettivi paesi coloniali e alla impossibilità di utilizzare come forza lavoro le popolazioni americane autoctone. Nell'America del Sud infatti gli indios, pur ridotti in schiavitù e utilizzati per ogni tipo di lavoro (nonostante la opposizione parziale di alcuni ordini religiosi, come i Gesuiti - si veda il celebre film The Mission) avevano dimostrato una scarsa resistenza fisica ed erano stati in gran parte sterminati dalle privazioni e dalle malattie. Nell'America del Nord invece le popolazioni locali, i cosiddetti "pellerossa" hanno opposto in tutta la fase coloniale una totale resistenza a qualsiasi forma di omologazione e di schiavitù, fino ad essere quasi sterminati e ridotti in prigionia nelle cosiddette "riserve". Erano in ogni caso in numero insufficiente per le esigenze del nuovo mondo.
Nei versi successivi viene brevemente riassunta la tipica modalità di cattura che ha portato nel nuovo mondo gli antenati dei neri d'America, tra cui i gli antenati di Marley in Giamaica.».

Ancora da "Musica e Memoria":
Redemption significa alla lettera "redenzione", quindi liberazione dal peccato attraverso una vita giusta o la penitenza. Ha anche però il significato di liberazione dalla condizione di schiavitù, ed in tal senso è utilizzata ad esempio per definire la liberazione del popolo ebreo, condotto da Mosè nella terra promessa dopo gli anni di schiavitù in oggetto.
Song significa qui qualcosa di più della semplice "canzone", piuttosto un canto nel quale si riconosce e si identifica un popolo oppresso, un salmo che ha lo scopo di avvicinare all'Onnipotente, una preghiera corale.


La canzone è diventata uno standard, e non solo nel reggae. Tra le tantissime riproposizioni ricordiamo quella di Joe Strummer & Johnny Cash, registrata poco prima la morte di entrambi.


"Redemption Song" was the last track on Bob Marley's ninth Island music album, Uprising. Marley was a pioneer in spreading the reggae music of Jamaica throughout the world; however "Redemption Song" is a simple folk song.

At the time he wrote the song, circa 1979, Marley had already been diagnosed with the cancer that was to later take his life, and according to Rita Marley, he was already, secretly, in a lot of pain, and was dealing with his own mortality, a feature which is clearly apparent on the album, and particularly on this song.

The song, like most of Marley's, took on his Rastafarian religious convictions head on, but also urges people to free themselves from their self-imposed mental shackles. The song has been covered by a wide and varied group of artists, including most notably Lauryn Hill, Arrested Development, U2, Joe Strummer, Life of Agony, Johnny Cash, Stevie Wonder, Dave Matthews, Majek Fashek, Christy Moore, Ian Brown, Ben Harper, Sweet Honey in the Rock, No Use for a Name, Manfred Mann, Marley's son Ziggy Marley (which features Irish Folk band The Chieftains) and Ms. Dynamite (which she performed at Live 8), which in itself bears testament to the huge fan base Marley had, and also the power of the song itself. At the 'Tribute to Heroes' concert, the concert held after the September 11, 2001 attacks, Wyclef Jean sang the song while draped in an American flag. Perhaps one of the most interesting variations, done by various Jewish youth groups, is coupling of the prayer "Mi Chamocha", which speaks of the exodus from Egypt, with the tune and chorus of "Redemption Song".

from Wikipedia
Old pirates yes they rob I
Sold I to the merchant ships
Minutes after they took I
From the bottomless pit
But my hand was made strong
By the hand of the almighty
We forward in this generation
Triumphantly

All I ever had, is songs of freedom
Won't you help to sing, these songs of freedom
Cause all I ever had, redemption songs
Redemption songs

Emancipate yourselves from mental slavery
None but ourselves can free our minds
Have no fear for atomic energy
Cause none of them can stop the time
How long shall they kill our prophets
While we stand aside and look
Some say it's just a part of it
We've got to fullfill the book

Won't you help to sing, these songs of freedom
Cause all I ever had, redemption songs
Redemption songs, redemption songs

Emancipate yourselves from mental slavery
None but oursekves can free our minds
Have no fear for atomic energy
Cause none of them can stop the time
How long shall they kill our prophets
While we stand aside and look
Yes some say it's just a part of it
We've got to fullfill the book

Won't you help to sing, these songs of freedom
Cause all I ever had, redemption songs
All I ever had, redemption songs
These songs of freedom, songs of freedom

inviata da Alessandra




Lingua: Italiano

Versione italiana

Nei primi versi, nel testo inglese viene usato il pronome "I" ("io") mentre la frase in inglese standard richiederebbe il pronome "me" ("mi"). Si tratta di un uso legato alla religione rastafariana

Un mercante di schiavi mentre trascina con sè un prigioniero destinato ad essere venduto. Incisione del 1811.
Un mercante di schiavi mentre trascina con sè un prigioniero destinato ad essere venduto. Incisione del 1811.
CANTO DI REDENZIONE

Gli antichi pirati, sì, mi hanno rubato
Mi hanno venduto alle navi dei mercanti
Qualche minuto dopo essere stato preso
dal pozzo senza fondo
Ma la mia mano venne fortificata
Dalla mano dell'Onnipotente
Progrediamo in questa generazione trionfalmente

Tutto quel che ho avuto sono canti di libertà
Vuoi aiutare a cantare questi canti di libertà?
Perché tutto quel che ho mai avuto sono canti di
Redenzione,
canti di Redenzione

Emancipatevi dalla schiavitù mentale
Nessun altro all'infuori di noi stessi può liberare le nostre menti
Non temete l'energia atomica
Poiché nessuno di loro può fermare il tempo
Per quanto ancora uccideranno i nostri profeti
Mentre noi ce ne stiamo da parte a guardare
Alcuni dicono che è solo un aspetto
Siamo noi che dobbiamo adempiere al Libro

Non vuoi aiutarci a cantare questi canti di libertà?
Perché tutto ciò che ho mai avuto sono
canti di Redenzione, canti di Redenzione

Emancipatevi dalla schiavitù mentale
Nessun altro all'infuori di noi stessi può liberare le nostre menti
Non temete l'energia atomica
Poiché nessuno di loro può fermare il tempo
Per quanto ancora uccideranno i nostri profeti
Mentre noi ce ne stiamo da parte a guardare
Alcuni dicono che è solo un aspetto
Siamo noi che dobbiamo adempiere al Libro

Non vuoi aiutarci a cantare questi canti di libertà?
Perché tutto ciò che ho mai avuto sono
canti di Redenzione, canti di Redenzione
tutto ciò che ho mai avuto, canti di Redenzione
questi canti di libertà, canti di libertà



Lingua: Inglese

Old pirates yes they rob I
Sold I to the merchant ships
Minutes after they took I
From the bottomless pit
But my hand was made strong
By the hand of the almighty
We forward in this generation
Triumphantly

Imagine all the people
Living for today...

Emancipate yourselves from mental slavery
None but ourselves can free our minds
Have no fear for atomic energy
Cause none of them can stop the time
How long shall they kill our prophets
While we stand aside and look
Some say it's just a part of it
We've got to fullfill the book

Imagine all the people
Living life in peace...
You may say I'm a dreamer Cause all I ever had, redemption songs
But I'm not the only one All I ever had, redemption songs
I hope someday you'll join us These songs of freedom, songs of freedom
And the world will be as one

Imagine there's no countries
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living for today...

Imagine all the people
Living life in peace...
You may say I'm a dreamer Cause all I ever had, redemption songs
But I'm not the only one All I ever had, redemption songs
I hope someday you'll join us These songs of freedom, songs of freedom
And the world will be as one

inviata da DonQuijote82 - 23/10/2011 - 16:57


solo un piccolo appunto per questa traduzione corretta
marley (così come moltissimi musicisti rastafari) usava "I" invece che "me" per una scelta non tanto grammaticale quanto religiosa. Per i rasta infatti "I" non significa solo "io" ma anche "Dio". Tanto è vero che I&I (una formula abbastanza comune nelle canzoni reggae) significa io e dio.
Il vocabolario rasta ha reso questa piccola lettera "I" così importante che molte parole sono cambiate
Ad esempio I-tal siginifica sano e puro, secondo i dettami rastafari, I-ration significa vibration, I-nity significa unity e così via
In redemption song (ma non solo in questa) Bob usa I e non me per ricordare che al centro di tutto c'è Dio
Marco
www.bobmarleymagazine.com

19/2/2008 - 09:40


old pirates.... :) la canto giornalmente questa canzone...per dire no a tutto ciò che mi circonda!!!


mattone su mattone viene su una grande casa

Simone - 11/12/2004 - 10:05


Direi che non ci sarebbero parole per commentare una canzone cosi bella..per fare un commento all'altezza di questo brano bisognerebbe essere il grande Bob..Comunque tanto di cappello alla versione di joe strummer con jonny cash..la prima volta che l'ho ascoltata ero commosso!!

Emanuele - 20/6/2006 - 11:10


........stupenda......che altro dire????
concordo con il fatto ke la versione di cash e strummer è all'altezza del capolavoro...

Andrea - 1/6/2007 - 17:38


Sublime...
Preferisco su tutte la versione degli Arrested Development.

mauro - 14/8/2007 - 13:56


Complimentandomi con i realizzatori della pagina, ricordo e invito all'ascolto della cover di Chris Cornell in occasione di un concerto europeo unplugged.

Fabio - 2/9/2007 - 13:44


Sto ascoltando la versione di Joe Strummer, SONO COMMOSSO!

Mirko M - 24/1/2008 - 15:38


la versione di joe strummer non ha aggettivi per essere definita.avreste dovuto esserci quando la banda bassotti l'hanno usata come sigla prima di iniziare i concerti , e migliaia di persone l'han cantata in coro...ma la versione con johnny cash- pur se appena un gradino sotto come esecuzione- è un monumento alla musica popolare :tre grandissimi - i piu' grandi- in cui si fondono folk rock punk e reggae in un unico inno immortale. mi succede raramente, ma - non so se per la loro scomparsa , recente nel caso di cash e strummer (quest'ultima avvertita da me come una predita PERSONALE) ,o per l'incredibile lirismo della canzone, ma anche a me son venute le lacrime agli occhi....

marco - 1/3/2008 - 11:10


Bhe.....che dire.......Zio BOB è sempre il migliore e questa è una delle sue canzoni più belle ed è stata quella che mi ha fatto commuovere e venire i brividi addosso....."illuminates the darkness"....Marley sempre con noi

daniele side - 29/9/2008 - 22:14


Canzone davvero straordinaria, penso tra le prime 10 di sempre.
Ascoltarla ti fa volare, ti senti meglio ed in pace con il mondo
Grandissimo Bob Marley

8/10/2010 - 17:32


un mito e una canzone che non moriranno mai nel tempo.

23/1/2011 - 17:58


tempo addietro avevo dedicato un bel po' di tempo a inserire le traduzioni di brani di Bob Marley sia in italiano che in francese(trovate sulla rete), ma non sono state accettate. Perché?
(DonQuijote82)

Perché le traduzioni in francese erano generalmente orrende... [RV]

22/5/2011 - 18:36


Scrive questa canzone poco prima di morire, a mio parere qui parla anche della sua vita quasi alla fine, con "have no fear for atomic energy 'cause none of them can stop the time" invita a liberarsi dalle paure terrene, anche della paura della nostra stessa morte, perchè è niente rispetto all'eternità (the time). La nostra vita è solo una parte del tutto "it's just a part of it", dobbiamo terminare il libro. Bob Marley tra poco se ne andrà per sempre ma muore sereno, e non gli resta altro da fare che redimersi, se ne va libero, "songs of freedom".
La doppia lettura si riferisce alla dramma degli schiavi neri

Andrea Maffei - 7/6/2011 - 15:12


è bellissima questa canzone come tute le altre LA SCHIVITù NON CI DEVE PIù ESSERE P.S la traduzione è fatta benissimo

lucianella - 19/10/2011 - 18:15


alcuni cantanti (o meglio alcune cantanti) dovrebbero semplicemente vergognarsi di scopiazzare motivi come questi e ..spacciarli come farina del proprio sacco.
alludo a "bruci la citta'" cantata da irene grandi e "scritta" (o meglio copiata") da un certo bianconi.
penso sia semplicemente vergognoso e direi quasi...blasfemo (per me redemption song e' un testo sacro, un meraviglioso testamento che il grande marley ha lasciato) e scopiazzarla cosi' e rivenderla come propria e' un vero insulto al grande estro creativo di questo immenso artista. il fatto di avere poi aggiunto alla linea melodica principale, delle varianti e' irrilevante, il plagio c'e' ed e' lampante. vergogna!!
braille.

GIORGIO BRAILLE - 13/3/2012 - 16:07


.il testo della versione di cash e strummer,pero',differisce un poco da quello di marley:il significato cmq e' il medesimo!

21/3/2012 - 06:36


Bellissima cover della Casa del Vento, in versione Irish Folk, mescolata con la parte strumentale di Thousands Are Sailing dei Pogues...bella davvero!

matteo88 - 3/4/2012 - 00:23


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org