Lingua   

A Santa Maria Magiòr

Alberto D'Amico


Lingua: Italiano (Veneto Veneziano)


Ti può interessare anche...

L'aria
(Canzoniere Popolare Veneto)
Il avait un tire-bouchon !
(Gaston Couté)
A travers le grillage
(La Cantarana)


[1973]
Album “Ariva i barbari”

Santa Maria Maggiore non è una delle tante basiliche con questo nome, ma un piccolo, vecchio e malridotto carcere veneziano che potrebbe ospitare un centinaio di detenuti ma che ne vede attualmente circa 350 dietro le sue inferriate arrugginite. Da quando si suicidava il “Banana”, alla fine degli anni 60, se qualcosa è cambiato, è cambiato in peggio. Santa Maria Maggiore è un girone infernale dove, anche recentemente, si sono dati la morte in tanti, come il tossicodipendente Rino Gerardi, morto inalando gas da cucina, o Mohammed (marocchino o tunisino, nemmeno si sa bene), impiccatosi dopo essere stato sbattuto in isolamento nella “cella liscia”, un buco senza luce, senza aria e senza nulla, foderato di escrementi e urina rafferma…
A Santa Maria Magiòr
quando xe morto el cardinale Urbani (*)
ne xe 'riva el prete
a domandarne schei par 'na ghirlanda

Basso de la rotonda
cela par cela el prete ne bateva
ma nianca un ciodo
se ghe donava

A Santa Maria Magiòr
quando el "Banana" s'ha picà in cela
no se g'ha visto el prete
ma gh'emo fato istesso 'na ghirlanda

Basso de la rotonda,
ghe gera i fiori freschi pa' 'l "Banana"
che 'l xe 'ndà fora
co la campana

Bati bati campana
uno de manco la società respira
bati cha passa i ani
e intanto i avocati fa carriera

Bati anca ti Signor
ma co un picon scoversi 'sta galera
che la giustissia
xe soto tera.
(*) Giovanni Urbani, patriarca di Venezia dal 1958 al 1969, anno della sua morte.

inviata da The Lone Ranger - 28/7/2010 - 09:58



Lingua: Italiano

Traduzione italiana da La Musica de L’Altra Italia
A SANTA MARIA MAGGIORE

A Santa Maria Maggiore
quando è morto il cardinale Urbani
da noi è arrivato un prete
a domandarci i soldi per una corona.

Giù nella rotonda,
cella per cella il prete ci chiedeva soldi
ma neanche un chiodo
gli si dava.

A Santa Maria Maggiore
quando il "Banana" si è impiccato in cella,
non si è visto il prete
Ma abbiamo fatto lo stesso una corona.

Giù nella rotonda
c'erano i fiori freschi per il "Banana"
che è andato fuori
con la campana.

Batti, batti, campana:
uno di meno: la società respira;
batti che passano gli anni
e intanto gli avvocati fanno carriera.

Batti anche tu, Signore;
ma con un piccone scoperchia questa galera,
che la giustizia
è sotto terra.

inviata da The Lone Ranger - 28/7/2010 - 09:59



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org