Lingua   

Le fate di Praga

Skoll


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Il mercenario di Lucera
(Pino Caruso)
Primavera di Praga
(Francesco Guccini)
Prague
(Pierre Bensusan)


Praga 1968. Foto di Ian Berry
Praga 1968. Foto di Ian Berry


I carri armati sono un incubo difficile da cancellare e vengono ricordati in questa canzone del 2003.
Le ragazze di Praga sono fate coi capelli nel vento
hanno vite segnate dalla fatica e qualche brutto momento
ma quando andiamo a dormire, poi, ci fanno addormentare al loro ricordo

Le ragazze di Praga hanno i capelli come grano d'agosto
se le guardi negli occhi rischi di perderti in un mare più vasto
profondità che ci spaventa un po’, ha l'odore forte della libertà

Le fate danzano intorno a Jan
E quelle fate cantano insieme a Jan
le nostre fate pregano insieme a Jan
Ian è un segno che non passerà, Jan ha il profumo della primavera...

Le ragazze di Praga hanno vent'anni ma le han parlato dei carri
nelle piazze e nelle strade che non fanno camminare in avanti
e quando andiamo a dormire noi ci addormentiamo insieme ad un loro volto

inviata da Marco M. - Como - 14/11/2005 - 02:10


un saluto a tutte le ragazze che ricordino Praga di allora

17/1/2014 - 02:53



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org