Lingua   

Il vivisettore

Joe Fallisi


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Neve rosso sangue
(Anxtv)
Danzica e Poznam come Detroit
(Joe Fallisi)
Animal Liberation
(Los Fastidios)


[6 settembre 2004]
(Vegan Power)

Joe Fallisi è anche un vegan, o vegetaliano, assai impegnato a diffondere l'idea di un'alimentazione non violenta che permetta in una volta di salvare animali, ambiente, persone, risorse e salute.
Ha scritto recentemente questa canzone, che è a mio parere, ed a pieno titolo, anche una canzone contro la guerra. Leggendola ne capirete il perché. (RV)
Entri nella stanza,
sfoderi le lame,
chiudi le tue orecchie e piombi infame il tuo cuor,
vivisettore
mi fai orrore.

Trema la natura, mostro pazzo dittatore,
pallido tiranno al tuo passaggio distruttore.

Tutto "regolare",
folle e "normale",
è la tua routine di zombi arciletale,
"operatore"
del buio orrore.

Tu ti credi un dio ma sei l'arconte più spietato,
re della tortura, biocida efferato.

Sei progressista, socialista, democratico, fascista,
ateo, religioso, umanista, buonsensista,
conformista di ogni dove, centro destra e sinistra,
qualunquista, consumista, spettatore, meccanicista.
Come cieco automa e sonnambulo divori,
sbrani, ingolli i morti e sei tu morto dentro e fuori.

Mostro in catalessi,
boia degli oppressi,
nei "laboratori" dei peggiori dolor,
vivisettore,
tu sei l'autore.

Quello che tu fai demente a scimmie, ratti, cani
presto poi diviene "trattamento" degli umani.

Basta allevamenti,
macelli, scuoiamenti!
Stop a carne, pesce, latte, uova e alimenti
degli animali annientamento.

Di esseri viventi come te, "uomo", senzienti,
capaci di soffrire e di provare sentimenti.

Auschwitz, ogni gulag, nero giogo e sfruttamento
che tu infliggi agli esseri "inferiori" e ogni tormento
hanno la lor base implacabile e sicura
nello scempio che tu fai ognor della natura.
Di chi è nato libero ed è schiavo appena nato,
con un sol diritto: di venir reificato.

Boss della nequizia,
campione d'ingiustizia,
hai dissolto oceani, madre Gaia e ruscelli,
inquinatore,
sterminatore.

Fiumi, monti, mari, laghi, boschi, pesci, uccelli...
Gli animali umani e non umani son fratelli.

Di maya dentro il velo sei immerso fino al collo,
niente stelle nella notte del Grande Fratello.
Servo volontario, suddito ultrapassivo
che trasformi in morto ogni essere ch'è vivo.
Lì sta il fondo e il fondamento dell'alienazione,
se non cessa quello mai sarà rivoluzione.

Libertà, uguaglianza, fratellanza oltre la specie...
S'alza il vento sulla Terra e l'erba ancora cresce.

inviata da Riccardo - 14/10/2005 - 19:33



Lingua: Inglese

English translation by Matteo Preabianca
Da : www.nelvento.net
THE VIVISECTOR

You enter in the room,
and draw the blades,
infamous, you shut your ears and seal your heart with lead,
vivisector
you disgust me.

The nature quivers, monster crazy dictator,
with your destructively passing by, o faint tyrant.

Everything is "ok",
mad and and "normal",
it's your super-lethal zombie's routine,
"operator"
of darkest horror.

You think you are a god but you are a merciless archon,
king of torture, brutal killer of life.

You are progressist, socialist, democrat, fascist,
atheist, religious, humanist, bien-pensant,
conformist of every direction, centre right and left,
indifferent, consumerist, spectator, mechanist.
As a blind robot and sleep-walker you devour,
you tear to pieces, you swallow the dead but you are dead, inside and out.

Monster in catalepsy,
executioner of the oppressed,
vivisector,
you are the author
in the laboratories of the worst pains.

Insane, what you do to monkeys, mice and dogs
becomes soon a treatment for humans.

Stop all stock farms,
slaughterhouses and skinning!
Stop meat, fish, milk, eggs and foods
coming from the annihilation of animals.

Of living beings like you, "man", sentient,
that can suffer and have feelings.

Auschwitz, every gulag, black yoke, exploitation
and torment you inflict to "lower" beings
have their implacable and sure foundation
in the way you destroy nature.
And those born free, but newborn into slavery,
with only one right: to be reified.

Master of cruelty,
champion of injustice,
you dissolved oceans, mother Gaia and streams,
contaminator,
exterminator.

Rivers, mountains, seas, lakes, woods, fishes and birds…
Human and non-human animals are brothers.

Your eyes are completely covered with maya's veil until the neck,
no stars in the night of Big Brother.
Voluntary servant, ultra-passive subject,
transforming every living being to a dead one.
There lies the bottom and basis of alienation,
if that has no end, there’ll never be a revolution;

Freedom, equality, fraternity beyond the species…
The wind blows on the Earth and the grass still grows.

inviata da adriana - 20/10/2005 - 17:50



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org