Lingua   

Uomini viaggianti

Il Parto delle Nuvole Pesanti
Lingue: Italiano, Inglese


Ti può interessare anche...

Io tu loro noi
(Peppe Voltarelli)
Lamentarsi come ipotesi
(Peppe Voltarelli)
Philippe Petit
(Il Parto delle Nuvole Pesanti)


[2010]
Album:Magnagrecia

magnagrecia

Testo: Salvatore de Siena
Musica: Salvatore de Siena, Amerigo Sirianni, Mimmo Crudo
C’è chi parte ma non sa dove andare
c’è chi parte soltanto per il mare
c’è chi parte per uno smarrimento
c’è chi invece rincorre un’ideale
c’è chi parte per seguire
una nuvola per bere
gocce d’acqua quando piove
piove solo certe sere
ma chi resta non si arresta
non si ferma con la testa
scava come un minatore
giorno e notte a tutte le ore
siamo uomini viaggianti
né turisti né emigranti
solo la valigia in mano
ed un sogno molto strano
siamo tutti clandestini
matti clown e burattini
siamo profughi ambientali
o di guerre ed ospedali
siamo foglie siamo vento
siamo sempre in movimento
siamo anime in erranza
animali in transumanza
siamo Dante siamo Omero
siamo il continente nero
siamo il popolo ebreo
siamo i greci nell’Egeo
siamo tutti viaggiatori
con le scarpe nei motori
e con la valigia in mano
per un viaggio assai lontano

those who stay don’t delay
they don’t decay surreall-ay
they dig deep with their hooves like a minotaur
day and night, with all their might
we’re all wanderers, voyagers, seekers
never spectators migrants or fakers
with a suitcase of dreams in our hand,

we’ll dream of strange, strange, strange lands
per non dire più spazi

inviata da adriana - 28/3/2010 - 10:37



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org