Lingua   

Διότι δεν συνεμορφώθην

Mikis Theodorakis / Mίκης Θεοδωράκης



Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Τὸ πρῶτο θύμα
(Alexandros (Alekos) Panagoulis / Αλέξανδρος (Αλέκος) Παναγούλης)
Me ritourn
(Angelo Brofferio)
Εκείνος ήταν μόνος
(Mikis Theodorakis / Mίκης Θεοδωράκης)


Dióti den synemorfóthin
theodypografi
[1969]
Στίχοι: Μίκης Θεοδωράκης
Μουσική: Μίκης Θεοδωράκης
Πρώτη εκτέλεση: Μίκης Θεοδωράκης

Versi: Mikis Theodorakis
Musica: Mikis Theodorakis
Primo interprete: Mikis Theodorakis
Από / Da: Τραγούδια του Αγώνα ("Canzoni della Lotta")



diotidenNel linguaggio "ufficialese" della Polizia greca (ovviamente in "katharevousa"), la frase stereotipata "Διότι δεν συνεμορφώθη προς τας υποδείξεις" ("Poiché non si è conformato alle indicazioni", o "ai suggerimenti") serviva a giustificare ogni cosa: incarcerazioni, esili, bastonate, torture. È ovviamente facile immaginare in che cosa consistessero le "indicazioni" o i "suggerimenti" della Polizia, dato che nella canzone vengono nominati lager e galere (Alicarnasso, Partheni, Oropòs -in cui fu rinchiuso lo stesso Theodorakis-, Korydallòs -il complesso carcerario ateniese ancora oggi considerato il più grande d'Europa, e il più terribile). Una variante più esplicita della frase stereotipata, sempre in "katharevousa" era: "Εμείς σε προειδοποιήσαμε, και εσύ δεν συνεμορφώθης", vale a dire: "Noi ti abbiamo avvertito, ma tu non ci hai dato retta". [RV]
Διότι δεν συνεμορφώθην προς τας υποδείξεις.

Πέρα από το γαλάζιο κύμα, το γαλάζιο ουρανό
μια μανούλα περιμένει χρόνια τώρα να τη δω.

Διότι δεν συνεμορφώθην προς τας υποδείξεις.

Χρόνος μπαίνει, χρόνος βγαίνει, μες στο σύρμα περπατώ
θα περάσουν μαύρες μέρες δίχως να σε ξαναδώ.

Διότι δεν συνεμορφώθην προς τας υποδείξεις.

Αλικαρνασσός, Παρθένι, Ωρωπός, Κορυδαλλός
ο λεβέντης περιμένει της ελευθεριάς το φως.

Διότι δεν συνεμορφώθην προς τας υποδείξεις.

inviata da Riccardo Venturi - CCG/AWS Ελληνικό τμήμα - 22/3/2010 - 12:52



Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
22 marzo 2010

agonas
POICHÉ NON MI SONO CONFORMATO

Poiché non mi sono conformato alle indicazioni.

Oltre l'onda azzurra, oltre il cielo azzurro
una mamma aspetta, sono anni che non la vedo

Poiché non mi sono conformato alle indicazioni.

Il tempo passa, il tempo sorte, cammino su un filo,
passeranno giorni neri senza che io ti riveda.

Poiché non mi sono conformato alle indicazioni.

Alicarnasso, Partheni, Oropòs, Korydallòs,
e chi ha coraggio attende la luce della libertà.

Poiché non mi sono conformato alle indicazioni.

22/3/2010 - 13:11


Da: Τα τραγούδια του αγώνα, le Canzoni della lotta, composte da Theodorakis durante i confini di Vrahati e di Zatouna, nel campo di concentramento di Oropos e, dopo la sua liberazione, a Londra, cioè dal Novembre 1969 all' Aprile 1970. Comprendono testi di Alekos Panagoulis, Manos Eleftheriou, Gheorghìa Deliyanni-Anastasiadi, Notis Peryalis e, come questo, composto proprio a Oropos, dello stesso compositore. Ed. discografica, di dodici dei sedici pezzi, a Londra, 1971, con Mikis, Maria Farandouri, Maria Dimitriadi, Lakis Karalìs, e lasciatemi dire che non è poco... Piano piano le metteremo tutte, in AWS. Alcune peraltro già ci sono.

Gian Piero Testa - 22/3/2010 - 17:12


Piano piano, caro Giampiero, questa "sezione ellenica" delle CCG/AWS diventerà qualcosa che non esiste nemmeno in Grecia, te lo garantisce zio Riccardo.

Riccardo Venturi - 22/3/2010 - 21:46


Alicarnasso, Partheni, Oropos, Koridallos: nomi di alcune delle numerose prigioni o campi di concentramento che hanno funzionato in Grecia a disposizione dei suoi vari dittatori. Precisamente, Alikarnasso si trova ad Iraklio, capoluogo dell'isola di Creta; Partheni è nell'isola si Leros; Oropos e Skala Oropoù sono due piccoli centri a nord di Atene; Koridallos - che è ancora in funzione, e ha pessima fama nel mondo per le sue inaccettabili condizioni ambientali, prende nome dal quartiere tra Atene e il Pireo in cui è situato.

Gian Piero Testa - 30/3/2010 - 09:12


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org