Lingua   

L'armée Espagnole dans nos vallées

anonimo


Lingua: Francese



Tradizionale della Val Chisone
[fine XVI secolo]

Testo ripreso da:
http://www.escabot.com/comun/repertori/Armee.htm

"Valadas occitanas, 1593. L'armada espanhòla esbandàa en las valadas rauba, brusa e tua tot çò que se tròba denant.Tristament famoses son estats i chaples en Val Maira e las valadas valdesas. I paures escapats al massacre s'escarelen ent'i boscs. Maldicha la guerra, vorgua dai potents e facha combatre a la paura gent. La chançon es en francés, lenga oficiala dal valdisme."

"Valli occitane, anno 1593. L'armata spagnola sbandata nelle valli ruba, brucia e ammazza tutto ciò che le si para innanzi. Tristemente famose sono rimaste le carneficine compiute in val Maira e nelle valli valdesi. I poveri scampati al massacro si disperdono nei boschi. Maledetta la guerra, vouta dai potenti e fatta combattere alla povera gente. La canzone è in francese, lingua ufficiale del valdismo."
Mon Dieu, quelle misère de tant de réfugiés,
Qui sont dans nos Vallées et qui ne font que soupirer.
Ils n’ont plus de quoi vivre, ni biens, ni or, ni argent,
Ni chose qui leur puisse donner soulagement.

Par la vallée de Pérouse et la val de Cluson,
Que de pauvres qui pleurent, qui n’ont plus de maison
Les paysans qui crient, courant parmi les bois,
S’en vont tout en furie, oh, les pauvres Vaudois

Oh! La cruelle guerre qui est cause de malheur
Qui se fait sur la terre au pauvre laboureur.
Hélas, que de personnes qui souffrent tant de froid
La guerre en est la cause s’ils sont parmi les bois.

inviata da Riccardo Venturi - 25/6/2005 - 17:34



Lingua: Italiano

Versione italiana dal medesimo sito:
L'ARMATA SPAGNOLA NELLE NOSTRE VALLI

Mio Dio, che miseria per i tanti profughi,
Che si trovano nelle nostre Vallate e che non fanno che
sospirare.
Non hanno più di che vivere, né beni, né oro, né denaro,
Né alcuna cosa che possa dare loro sollievo.

Per la valle di Perosa e la val Chisone,
Quanti poveretti che piangono, che non hanno più casa.
I contadini che urlano, correndo tra i boschi,
Fuggono in fretta e furia, oh, poveri Valdesi !

Oh! La crudele guerra che è causa di sventura
Che si perpetra sulla terra a danno del povero lavoratore.
Ahimé, quante persone che soffrono tanto freddo.
La guerra ne è la causa, se stanno in mezzo ai boschi.

inviata da Riccardo Venturi - 25/6/2005 - 17:36


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org