Lingua   

Take No Prisoners

Megadeth
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Set the World Afire
(Megadeth)
Peace Sells
(Megadeth)
Holy Wars
(Megadeth)


[1990]
Album: Rust In Peace

rustinpeace
Got on chance, infiltrate them
Get it right, terminate them
The Panzers will, permeate them
Break their pride, denigrate them
And their people, retrograde them
Typhus, detriate them
Epidemic, devastate them
Take no prisoners, cremate them

Going to war, give 'em hell
D-Day, next stop Normandie
Beginning of the end
WE know how to and sure as shit we'll win
War is peace sure man
A retreat for the damned
A playground for the demented
A haven for those who walk this world
Bereft of heart and soul
Love and war they say all is fair
Take his life
But won't take his hair
Your body has parts your
Country can spare
By the way son here's
Your wheelchair

He once had to be all he could be
Now he's nothing for no one nowhere to see
Funny thing, he's like you & me
It's a funny thing, a funny thing
Tears streak his solemn stare
Abandoned for wreckage nobody cares
No one knew what would happen there
No one spoke no one even dared
Don't ask what you can do for you country
Ask what your country can do for you
Take no prisoners, take no shit


Lingua: Italiano

Versione italiana
NON FATE PRIGIONIERI

Avete una possibilità - infiltrateli
Dovete farcela - sterminateli
Il panzer penetrerà fra loro
Distruggete la loro volontà - denigrateli
E la loro gente - regrediteli
Tifo - deteriorateli
Epidemia - devastateli
Non fate prigionieri - cremateli

Brucia!

Andando alla guerra, date loro l'inferno
D-day prossima fermata in Normandia
L'inizio della fine
Sappiamo come riuscirci e sicuro come la merda vinceremo
La guerra è pace, di certo, uomo
Una ritirata per i dannati
Un campo da gioco per dementi
Un rifugio per chi solca questo mondo
Privato del cuore e dell'anima
In amore e guerra dicono che è tutto lecito
Prendete la sua vita
Ma non prendete i suoi capelli
Il tuo corpo ha delle parti che il tuo paese può risparmiarti
Sulla via, figliolo, eccoti la tua sedia a rotelle

Un tempo doveva essere tutto ciò che poteva essere
Ora non è più niente per nessuno
Cosa buffa, lui è come te e me
È una cosa buffa, cosa buffa
Le lacrime rigavano il suo sguardo fisso e solenne
Abbandonato perchè un relitto non interessa a nessuno
Nessuno sa cosa potrebbe essere accaduto laggiù
Nessuno ha parlato, nessuno ha neanche solo osato
Non chiederti cosa puoi fare tu per il tuo paese
Chiediti cosa può fare il tuo paese per te
Non fate prigionieri, non prendete merda

inviata da Paraandreas@libero.it



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org