Lingua   

Ez dakit zergatik

Betagarri


Lingue: Basco, Spagnolo


Ti può interessare anche...

L'estaca
(Lluís Llach)
Grândola vila morena
(José "Zeca" Afonso)


[1997]
Album: Betagarri
(Reissued / Remastered 2004)

betagarribeta"Della canzone verrà approntata quanto prima una traduzione almeno di massima (riusciamo solo a intendere parzialmente la lingua basca). Il titolo di questa canzone antimilitarista (e soprattutto anti-NATO e anti-USA) suona comunque: "Non so perché". La strofa finale è in spagnolo. (RV, 14-6-2005)

Come tutti sanno, il "quanto prima" in questo sito può durare abbastanza a lungo; in questo caso è durato tredici anni. Per far procedere questa antica pagina, ed altre altrettanto antiche che sono rimaste lì in attesa del loro "quanto prima", non è stata nemmeno questione di migliorare le competenze linguistiche nella difficile lingua basca: semplicemente non sono migliorate affatto, o appena appena, ed è stata soltanto e finalmente reperita una traduzione spagnola che ha permesso di farne una italiana, dopo quasi tredici rivoluzioni del globo terrestre attorno al Sole. Qui le presentiamo adesso, dopo sì lunga attesa; anche perché la canzone non ha perso certo di attualità! [RV, 20-3-2018]
Ez dakit zergatik marradun banderak
ematen didan beti nazka berbera.
Ez dakit zergatik Nazio Batuak
dauden beti yankien esanetara.
Ez dakit zergatik multinazionalak
diren hego-munduaren borreruak.
Ez dakit zergatik Euskal Herria
dagoen NATO-ren barruan sartuta.
Yanki! go, go! Yanki go home!

Ez dakit zergatik 'peace' oihukatzen duten
egunez ortzetaraino armaturik.
Ez dakit zergatik FMI-ak
dituen lepotik hartutak azpigaratuak.
Ez dakit zergatik arrano inperiala
jaten ari den lagarto berdea.
Ez dakit zergatik herri zapalduak
ez duen bueltatzen miseriaren bala.

¡Ay! si yo pudiera armar a ese pueblo
oprimido por el invasor,
si yo puediera sembrar en la tierra
querida de nuestro pueblo.
Entraría luz en mi casa,
Entraría luz en mi vida,
Entraría luz en tu casa,
Entraría luz en tu vida.

inviata da Riccardo Venturi - 14/6/2005 - 02:41




Lingua: Spagnolo

Traduzione spagnola da Musikazblai
NO SÉ POR QUÉ

No sé por qué, la bandera rayada
me da siempre el mismo asco.
No sé por qué, las Naciones Unidas
están siempre a las ordenes de los yankis.
No sé por qué las multinacionales
son los verdugos del tercer mundo.
No sé por qué Euskal Herria
está dentro de la O.T.A.N.
Yanki go, go! Yanki go home!

No sé por qué, gritan "peace"
armados hasta los dientes.
No sé por qué, el F.M.I.
tiene por el cuello a los subdesarrollados.
No sé por qué el águila imperialista
se está comiendo al lagarto verde.
No sé por qué el pueblo oprimido
no devuelve la bala de la miseria.

¡Ay! si yo pudiera armar a ese pueblo
oprimido por el invasor,
si yo puediera sembrar en la tierra
querida de nuestro pueblo.
Entraría luz en mi casa,
Entraría luz en mi vida,
Entraría luz en tu casa,
Entraría luz en tu vida.

inviata da Riccardo Venturi - 17/3/2018 - 20:02




Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Riccardo Venturi
Piacenza, 17 marzo 2018
NON SO PERCHE'

Non so perché la bandiera a strisce
mi fa sempre lo stesso schifo.
Non so perché le Nazioni Unite
sono sempre agli ordini degli yankees.
Non so perché le multinazionali
sono i boia del terzo mondo.
Non so perché l'Euskalherria
sta dentro la NATO.
Yanki! go, go! Yanki go home!

Non so perché gridano “peace”
armati fino ai denti.
Non so perché il FMI
strangola i sottosviluppati.
Non so perché l'aquila imperiale
si sta mangiando la lucertola verde.
Non so perché il popolo oppresso
non rende il proiettile della miseria.

Ah, se potessi armare questo popolo
oppresso dall'invasore,
se potessi seminare la terra
amata del nostro popolo,
entrerebbe luce in casa mia,
entrerebbe luce nella tua vita,
entrerebbe luce in casa mia,
entrerebbe luce nella tua vita.

17/3/2018 - 20:04



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org