Lingua   

No More Auction Block For Me (Many Thousands Gone)

anonimo


Lingua: Inglese

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Gates Of Eden
(Bob Dylan)
Stone Walls and Steel Bars
(Bob Dylan)
Blowin' in the Wind
(Bob Dylan)


Voglio salutare la bellissima canzone n. 9999 e la splendida non-canzone n.10000, tutti i collaboratori di questo magnifico sito e anche gli ineffabili Admins, pure se perfidi, con un paio di contributi.

Questo è il secondo.

Prima metà del XIX secolo (?)

L’“auction block” era il luogo del mercato dove gli schiavi neri venivano battuti all’asta… la “merce” veniva fatta salire su di un masso, o un palco in pietra o legno, perché potesse essere visionata meglio dai possibili acquirenti…




L’“auction block” di Green Hill Plantation, Campbell County, Virginia

Stando a quanto sostiene Alan Lomax nel suo “The Folk Songs of North America”, la canzone ebbe origine in Canada dove nell’800, attraverso la cosiddetta “Underground Railroad”, una rete segreta di strade di fuga e di case di accoglienza, si rifugiarono decine di migliaia di afroamericani provenienti dagli Stati schiavisti.
Il testo della canzone compare per la prima volta nella collezione di Negro Spirituals del politico e militare abolizionista Thomas Wentworth Higginson, pubblicata sulla rivista Atlantic Monthly del giugno 1867.

“No More Auction Block” è stata interpretata da molti artisti. Le versioni più belle sono quelle di Paul Robeson e di Odetta. Anche Bob Dylan ne diede una sua versione registrata dal vivo al Gaslight Cafe del Greenwich Village di New York City nell’ottobre del 1962 e pubblicata nel 1991 in “The Bootleg Series Volumes 1-3 (Rare & Unreleased) 1961-1991”.
Dylan stesso dichiarò che “No More Auction Block” era la canzone che gli aveva ispirato Blowin' in the Wind: “'Blowin' in the Wind' has always been a spiritual. I took it off a song called 'No More Auction Block' — that's a spiritual and 'Blowin' in the Wind' follows the same feeling" (da un’intervista con Marc Rowland nel 1978, riportato sulle note di copertina del citato bootleg del 1991)
No more auction block for me, no more, no more
No more auction block for me, many thousand gone.

No more peck ‘o corn for me, no more no more,
No more peck ‘o corn for me, many thousand gone.

No more driver’s lash for me, no more, no more,
No more driver’s lash for me, many thousand gone.

No more pint of salt for me, no more, no more,
No more pint of salt for me, many thousand gone.

No more hundred lash for me, no more, no more,
No more hundred lash for me, many thousand gone.

No more mistress’ call for me, no more, no more,
No more mistress’ call for me, many thousand gone.

No more auction block for me, no more, no more
No more auction block for me, many thousand gone.

inviata da Alessandro - 8/12/2009 - 21:18




Lingua: Inglese

Versione di Bob Dylan, 1962.
No more auction block for me
No more, no more
No more auction block for me
Many thousands gone

No more driver's lash for me
No more, no more
No more driver's lash for me
Many thousands gone

No more whip lash for me
No more, no more
No more pint of salt for me
Many thousands gone

No more auction block for me
No more, no more
No more auction block for me
Many thousands gone

inviata da Alessandro - 8/12/2009 - 21:19




Lingua: Italiano

Versione tradotta da Francesco P. 09/08/2016
https://youtu.be/lqQBc76Abj0
Non più aste per me,
non più, non più
non più aste per me,
molte migliaia sono morte.

Non più vergate nel grano per me,
non più, non più,
non più vergate nel grano per me,
molte migliaia sono morte.

Non più frustate dal negriero per me,
non più, non più,
non più vergate dal negriero per me,
molte migliaia sono morte.

Non più catene ai piedi nel sale per me,
non più, non più,
non più catene ai piedi nel sale per me,
molte migliaia sono morte.

Non più centinaia di frustate per me,
non più, non più,
non più centinaia di frustate per me,
molte migliaia sono morte.

Non chiamo più padroni,
non di più, non di più,
Non più padroni per me,
molte migliaia andato.

Non più aste per me, niente più, niente più
Non più aste per me, molte migliaia sono morte.

inviata da Francesco P. - 9/8/2016 - 13:52


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org