Lingua   

Le tredici vittime

BeFolk
Lingua: Italiano

Guarda il video


Concerto befolk Baveno 30-04-07


Cerca altri video su Youtube

Ti può interessare anche...

Anna di Stazzema
(Federico Botti)
Chiudi gli occhi e spara
(BeFolk)
Freedom (for the Irish Nation)
(BeFolk)


[2006]

copertinatuttotorna


La canzone parla di un fatto realmente accaduto nel '44 a Borgoticino, un paese del novarese
Il 13 di agosto verso le 14
Giunsero a Borgoticino reparti delle SS
Tutti provenienti da Sesto Calende
Armati di mortai mitragliatrici automatiche

Portarono tutti gli abitanti del villaggio
Sotto minaccia delle armi nella piazza chiamata
“Dei Martiri“ ammalati invalidi bimbi
Iniziò a parlare un traduttore


È una rappresaglia per 3 nazisti feriti dai Partigiani
bruceranno il villaggio se non saranno consegnate 300.000 mila lire
Per il sangue tedesco al comandante Krumhar

Scelti tra la folla 13 giovani schierati contro al
Muro la taglia fu pagata ma scese un
Silenzio attimi di fuoco si scatenò
l’inferno l’inferno dei proiettili

Caddero sotto i colpi dei proiettili uno sopra
l’altro il più giovane aveva 17
anni perché “i quattrini non bastano
per il sangue tedesco “


Il villaggio fu bruciato distrutto e depredato
Le persone spinte vie lontane dal villaggio i corpi abbandonati ad aspettare
i corvi della Notte o qualche familiare

Ma nell’esecuzione una vita una vita
Sopravvisse come la speranza la speranza e il
Desiderio di muovere le mani e di guardar
Lontano il desiderio di vendetta!

18/4/2005 - 23:16



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org