Lingua   

License To Kill

Bob Dylan


Lingua: Inglese

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Oxford Town
(Bob Dylan)
Maggie’s Farm
(Bob Dylan)
Ballad Of Hollis Brown
(Bob Dylan)


Da "Infidels" (1983)
Bob Dylan - Infidels
Man thinks 'cause he rules the earth he can do with it as he please
And if things don't change soon, he will.
Oh, man has invented his doom,
First step was touching the moon.

Now, there's a woman on my block,
She just sit there as the night grows still.
She say who gonna take away his license to kill?

Now, they take him and they teach him and they groom him for life
And they set him on a path where he's bound to get ill,
Then they bury him with stars,
Sell his body like they do used cars.

Now, there's a woman on my block,
She just sit there facin' the hill.
She say who gonna take away his license to kill?

Now, he's hell-bent for destruction, he's afraid and confused,
And his brain has been mismanaged with great skill.
All he believes are his eyes
And his eyes, they just tell him lies.

But there's a woman on my block,
Sitting there in a cold chill.
She say who gonna take away his license to kill?

Ya may be a noisemaker, spirit maker,
Heartbreaker, backbreaker,
Leave no stone unturned.
May be an actor in a plot,
That might be all that you got
'Til your error you clearly learn.

Now he worships at an altar of a stagnant pool
And when he sees his reflection, he's fulfilled.
Oh, man is opposed to fair play,
He wants it all and he wants it his way.

Now, there's a woman on my block,
She just sit there as the night grows still.
She say who gonna take away his license to kill?

26/12/2004 - 17:03




Lingua: Italiano

Versione italiana di Leonardo Mazzei dal sito Maggie's farm (Il sito italiano di Bob Dylan):
LICENZA DI UCCIDERE

Gli uomini pensano, avendo dettato legge sulla terra
Che possono disporne come vogliono
E se le cose non cambieranno presto, lo farà
L'uomo ha inventato la sua distruzione
Il primo passo è stato toccare la luna

Ora c'è una donna dalla mia parte
Lei semplicemente siede lì mentre la notte passa
Chiedendosi chi gli porterà mai via la sua licenza di uccidere ?

Lo hanno preso e lo hanno educato
E lo hanno governato per una vita
E l'hanno messo su una strada sulla quale è costretto ad ammalarsi
Poi lo hanno coperto con le stelle
E venduto il suo corpo come fanno con le macchine usate

Ma c'è una donna dalla mia parte
Che siede lì di fronte alla collina
Dicendo chi gli porterà mai via la sua licenza di uccidere ?

Ora è guidato dal diavolo verso la distruzione
È impaurito e confuso
E la sua mente è stata manipolata con grande abilità
Tutto quello a cui crede sono i suoi occhi
Ed i suoi occhi gli dicono solo bugie

Ma c'è una donna dalla mia parte
Seduta lì in un freddo glaciale
Che dice chi gli porterà mai via la sua licenza di uccidere ?

Puoi essere un casinista, un creatore di spiriti
Uno spezzacuori, uno spezzaschiene
Che non lascia pietre rialzate
Puoi essere attore in una trama
Che può essere tutto quello che gli pare
Fino a quando non farai uno sbaglio e finalmente imparerai

Ora adora ad un altare di una pozza stagnante
E quando vede il suo riflesso
È soddisfatto
L'uomo è opposto al gioco leale
Vuole tutto e lo vuole a suo modo

Ora c'è una donna dalla mia parte
Lei semplicemente siede lì mentre la notte passa
Chiedendosi chi gli porterà mai via la sua licenza di uccidere ?

26/12/2004 - 17:05




Lingua: Spagnolo

Versione spagnola, da members.fortunecity.es
LICENCIA PARA MATAR

El hombre cree que porque gobierna la tierra
Puede hacer lo que quiera con ella
Y así será si las cosas no cambian pronto
Oh, el hombre ha inventado su perdición
El primer paso fue tocar la luna.

Ahora, hay una mujer en mi bloque
Se sienta mientras crece la quietud de la noche
Y dice, ¿quién retirará su licencia para matar?

Le cogen y le enseñan
Y le preparan para la vida
Y le dejan en un camino donde sólo puede conocer la desgracia
Entonces le entierran con estrellas
Venden su cuerpo como si se tratara de coches usados.

Ahora, hay una mujer en mi bloque
Se sienta frente a la colina
Y dice, ¿Quién retirará su licencia para matar?

Va directo a la destrucción
Está asustado y confundido
Su cerebro ha sido manipulado con gran habilidad
Y en lo único que cree es en sus ojos
Pero sus ojos sólo le dicen mentiras.

Pero hay una mujer en mi bloque
Sentada en un escalofrío
Dice, ¿quién retirará su licencia para matar?

Puedes ser un follonero, un animador
Rompecorazones, deslomador
Sin dejar una piedra sin mover
Puedes ser el actor de un guión
Quizá eso fuera todo lo que tienes
Hasta que descubres claramente tu error.

Rinde culto en un altar de una charca estancada
Al ver su reflejo, se siente satisfecho
Oh, el hombre es contrario al juego limpio
Lo quiere todo y lo quiere a su manera.

Ahora, hay una mujer en mi bloque
Se sienta mientras crece la quietud de la noche
Y dice, ¿quién retirará su licencia para matar?

inviata da Riccardo Venturi - 17/3/2005 - 02:32




Lingua: Polacco

Polish version by Jerzy Menel
Versione polacca di Jerzy Menel
ZABIJAĆ TEN ŚWIAT

Człowiek Ziemię za nic ma
Odkąd legła ludzkości u stóp;
Liczy zyski, nie mierzy strat.
Gdy czas na kolejny już krok,
Z Księżyca w dal czyni skok,
Lecz dziewczynę znam, co w niebo
Patrzy nocą już od lat
Mówiąc: - Któż dał ludziom prawo zabijać ten świat?

Szlak fałszywy ktoś pokaże
Ucząc jak trzeba żyć
I wyruszasz z kłamstwem w ustach za pan brat.
Wkraczasz w zaprzedany krąg
By przechodzić jak rzecz z rąk do rąk,
Lecz co myśli ta dziewczyna,
Kiedy Księżyc w niebie zbladł
Mówiąc: - Któż dał ludziom prawo zabijać ten świat?

I strapiony, przerażony
Kroczy przez sploty dróg,
A nad karkiem zniewolonym świszczy bat.
Oczom uwierzyć swym chciał,
Ale to, co widzi, to fałsz...
A dziewczyna w oknie tkwi
Chociaż chłód już z nieba spadł
Mówiąc: - Któż dał ludziom prawo zabijać ten świat?

Krzyk nasz świat plami,
Świat rani
I rani nas samych,
Dziejów zmienia prąd –
Człowiek będzie pionkiem w grze,
Póki nie zrozumie, że
Jeden wielki czyni błąd.

Teraz patrzy w wody lustro
I oddaje cześć
Temu, który ustanowił nowy ład.
A że świat ma być próbą sił,
Pal to sześć, byleś przy swoim tkwił –
Lecz dziewczynę znam, co w niebo
Patrzy nocą już od lat
Mówiąc: - Któż dał ludziom prawo zabijać ten świat?

26/12/2004 - 17:06


complimenti per le traduzioni..

30/9/2009 - 00:12




Lingua: Italiano

Versione tradotta e cantata in italiano da Andrea BURIANI.

E' possibile ascoltare l'MP3 sul sito ufficiale italiano di Bob Dylan (Maggie's Farm)

LICENZA DI UCCIDERE

Pensa l'uomo che, con la legge sua, potrà dispor del mondo come vorrà
e di certo se nulla cambierà è vicino il giorno in cui lo farà.
L'uomo ha toccato la luna ed ha calciato così la fortuna.

Ora una donna c'è ed è con me, vede la notte passare di lì:
si chiede chi le strapperà la sua licenza d'uccider così.


Lo hanno preso poi, ben educato sai, e soggiogato al fine come non mai,
gli hanno indicato allor quella sua strada che porta al delirio, al dolore, ai guai.
Hanno coperto il suo petto di stelle ed ancor vivo ne han venduto la pelle.

Ora una donna c'è ed è con me, siede in fronte alla collina e lì
si chiede chi le strapperà la sua licenza d'uccider così.


Ora un Demonio in lui guida la vita sua verso un destino che gli fa paura
e la mente sua viene abilmente usata, manipolata con grande cura,
crede solo a quello che vede, con i suoi occhi sinceri mai.

Ora una donna c'è ed è con me, che al grande freddo siede e ora lì
si chiede chi le strapperà la sua licenza d'uccider così.


Tu puoi essere un balordo, un illuso sognatore,sciupacuori oppure quello che vuoi,
puoi mentire anche a te stesso, ma anche tu farai un errore
e quel giorno finalmente capirai.


Ora prega lui ad un altare che non è altro che una pozza stagnante
e gioisce lui, nel veder riflesso il suo volto così raggiante.
Lui è all'oppoasto di chi gioca leale e tutto vuole purchè a modo suo.

Ora una donna c'è ed è con me, vede la notte passare di lì:
si chiede chi le strapperà la sua licenza d'uccider così.

inviata da Andrea BURIANI - 19/11/2009 - 16:55


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org