Lingua   

Figli Della Patria

Senza Sicura
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Schiavi del salario
(Senza Sicura)
Non credere al potere
(Senza Sicura)
O bruno partigiano di Val Strona
(anonimo)


[1997]
Album :Più di mille

piucoper

Un omaggio agli eroi della Resistenza Italiana (e non solo) contro la feccia nazi-fascista. Qui i Senza Sicura offrono una memorabile performance, sia a livello di rabbia, di poetica e di tecnica musicale. La canzone è tratta dall'album "Più Di 1000" del 1997. Non ci stancheremo mai di rinverdire la memoria dei Partigiani caduti per la libertà perchè purtroppo il fascismo continuerà a strisciare nei meandri della nostra società. COMPAGNI RESISTIAMO!
Gridano nel silenzio i figli della patria,
dai ghetti della storia ancora tra di noi.
Gridano nel silenzio le loro teorie,
per chi ha memoria sono incubi per chi dimentica solo nostalgie.
E noi vi ricordiamo uomini caduti per la loro terra,
e noi vi ricordiamo donne cadute per i loro figli,
e noi vi ricordiamo giovani dal coraggio del leone
combattere chi su questa nostra terra ha sparso odio e poverta'.

E tu,come puoi lasciare che tutto scompaia
dentro la rabbia assassina del tuo grido fascista,
COME PUOI DIMENTICARE i partigiani caduti tu sei loro figlio
e il loro sangue versato e' oggi la tua libertà.

Vedo ancora i nostri compagni piegare i tuoi TRADITORI IN NERO,
li vedo con il fucile in mano e il cuore in ogni casa e sopra ogni sentiero.
Dalle montagne al cielo e dal cielo ad ogni ragazzo
perche sappia che l'alba è vicina e il nostro sogno trionferà.
E sento ancora quelle grida
"CAMICIE NERE A VALLE!
SPARATE PER LA NOSTRA TERRA E PER LA LIBERTÀ!

inviata da Jack - 6/7/2009 - 00:16



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org