Lingua   

Ma che bella giornata di sole

Antonello Venditti
Lingua: Italiano

Guarda il video

"Ma che bella giornata di sole" può ascoltarsi qui:



Cerca altri video su Youtube

Ti può interessare anche...

Sotto il segno dei pesci
(Antonello Venditti)
Corrado Guzzanti: Grande Raccordo Anulare
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Ronda o non ronda
(Don Fulvio Capitani)


Album: In questo mondo di ladri - 1988
In questo mondo di ladri

Si chiude come meglio non si potrebbe con il brano più bello ed ispirato, non solo del disco, ma di tutta la contemporanea produzione di Venditti: "Ma che bella giornata di sole" è esattamente per "In questo mondo di ladri" quello che fu "Vento nel vento" per "Il mio canto libero" (1972) di Lucio Battisti: una canzone assolutamente da riscoprire, paradossalmente poco celebrata, forte di liriche e melodia dense di struggente passione e di carica emozionale, entrambe fuse in perfetta simbiosi. Antonello ricorda il 25 Aprile ed il suo significato storico, vissuto attraverso i tragici ricordi e, nonostante ciò, le buone speranze dei suoi genitori: "e mio padre vivrà solo il sogno di questa terra perché quello che ha è ancora guerra, e mia madre amerà questo sogno di prigioniero perché quello che avrà è il mondo intero". L'arrangiamento è funzionale alle liriche e viceversa, con crescendo di tonalità e strumentazione

dalla recensione su debaser
Ma che bella giornata di sole
Quanta gente per le strade nuove
Quanti treni alla stazione
Ma per tornare a casa
E la chiamano liberazione
Questa giornata senza morti
Questo profumo di limoni
Dalle finestre aperte
E mio padre vivrà
Solo il sogno di questa terra
Perché quello che ha è ancora guerra.
E mia madre amerà
questo sogno di prigioniero
Perché quello che avrà è il mondo intero.
È una barca che naviga sulle onde del mare
Questo giorno di libertà
Tu non lasciarlo andare.
Questa terra sarà oggi e sempre nelle tue mani
Questo mondo vivrà nelle tue mani.
Oh, oh, oh.
Ma che bella giornata di sole
Questa giornata senza morti
Questo profumo di limoni
Giù nelle strade.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org