Nikolas Asimos / Νικόλας Άσιμος

Canzoni contro la guerra di Nikolas Asimos / Νικόλας Άσιμος

Nikòlas Ássimos (Νικόλας Άσιμος) nacque, con il cognome Assimòpoulos, a Salonicco nel 1949. Compì studi regolari di carattere letterario nella locale università e contemporaneamente si dedicò al teatro e alla composizione di canzoni che eseguiva nelle boîtes. Ebbe quasi subito fastidi con la polizia, che imponeva la censura ai suoi testi.
Nel 1973, trasferitosi ad Atene, continua gli studi di arte drammatica e intanto compone le sue canzoni che interpreta nei locali di Plaka e che incide artigianalmente su musicassette che poi vende nelle strade. Conosce e collabora con artisti di buon nome, come Yannis Zouganelis (Γιάννης Ζουγανέλης) e Katerina Gogou (Κατερίνα Γώγου). Nel 1976 diventa padre di una bimba nata da una relazione con Lilian Haritaki (Λίλιαν Χαριτάκη).
Nel 1974 esce il suo primo disco, un 45 giri, intitolato Ρωμιός-Μηχανισμός (Greco - Meccanismo).
Nel 1977 viene incarcerato per alcuni giorni insieme con altri cinque editori e scrittori. Per la loro liberazione si impegna il musicista Dionisis Savvòpoulos. L'anno dopo evita il servizio militare - di cui è contestatore - accettando di passare per psicopatico schizoide.
Nel 1980-81 scrive un libro «Αναζητώντας Κροκάνθρωπους» che fa circolare in fotocopie.
Nel 1982 pubblica il primo LP "Ο Ξαναπές" (L'abietto). Nel 1987 viene accusato dello stupro di una ragazza e condotto per un breve periodo in manicomio. L'accusa è infondata; ma la vicenda sconvolge profondamente Nikolas.
Si impicca nella sua casa il 17 marzo 1988.
Non sono molte le canzoni di Assimos edite regolarmente durante la sua vita: la maggior parte fu affidata a otto musicassette illegali messe in circolazione tra il 1978 e il 1987. Nel 1974 uscì in disco Ρωμιός- Μηχανισμός, nel 1982 Ο Ξαναπές (con le voci di Vassilis Papakonstandinou e di Haris Alexìou), nel 1987 escono cinque canzoni nel disco Χαιρετίσματα di Papakonstandìnou, e un'altra canzone, dal titolo significativo "Πάλι στην ξεφτίλα" (Ancora nell'abiezione) nel disco Ήχοι του Χειμώνα.
Dopo il suicidio si assiste alla pubblicazione regolare di tutta la produzione di Assimos già compresa nelle cassette. Al LP in preparazione al momento della morte,Το Φανάρι του Διογένη (La lanterna di Diogene) tratto dall'ottava musicassetta, partecipa la cantante e attrice Sofìa Leonardou, già nota come brava e premiata protagonista del film "Rebetico" di Kostas Ferris. Vassìlis Papakonstandìnou ripropose più volte le canzoni di Assimos. (Informazioni da Wikipedia in greco)
C'è anche un sito dedicato ad Asimos: www.asimos.gr
Una buona scelta di testi è reperibile anche nel sito anarchico greco: anarchyarchives.blogspot.com