Punkreas

Canzoni contro la guerra di Punkreas

I Punkreas, nati nel 1989 a Parabiago (MI), possono essere considerati a buon diritto la punk band più famosa d'Italia. Arrivati a questo traguardo dopo molti anni di gavetta, va sottolineato anche come la line up abbia subito un solo cambio in 15 anni di presenza sui palchi, a conferma della solidità granitica della band. Attualmente la formazione è composta da Cippa (voce), Flaco (chitarra), Paletta (basso), Noyse (chitarra) e Gagno (batteria), che da Falso, l'ultimo album, ha sostituito Mastino.
Musicalmente, la band cerca sonorità grezze e furenti che rivelano peraltro una tecnica eccellente ed una creatività - soprattutto nei testi - fuori dal comune.

2005
Dopo più di un anno di pausa live e di lavoro in studio, il 4 Febbraio è uscito Quello Che Sei, ultimo lavoro della band, registrato e mixato al Transeuropa di Torino dal solito Carlo Rossi. Quello che sei conterrà 11 nuove canzoni, e le prime 15.000 copie avranno in omaggio un DVD in cui i Punkreas illustreranno un’interessante ipotesi sull’origine della legislazione punitiva nei confronti dei consumatori di canapa. Il titolo del DVD sarà "La grande truffa della marijuana".
Le canzoni presenti avrebbero in realtà dovuto essere 12. La dodicesima era una cover di "What a wonderful world", canzone portata al successo, tra gli altri, da Louis Armstrong.
Purtroppo la riscrittura ironica del mielosissimo testo originario non è affatto piaciuta alla casa editrice americana che detiene i diritti del brano, e che è in odore di forti simpatie pro-Bush. Si capisce che, in tempo di guerra, dei conservatori possano irrigidirsi sentendo cantare di missili traccianti che oscurano l’arcobaleno e di stelle cadenti che distruggono intere città, il tutto condito dal sarcastico commento "e io penso tra me, ma che bel mondo è". Così i diritti di pubblicazione sono stati decisamente negati sine die, e la canzone in versione Punkreas, benché registrata e mixata, potrà essere ascoltata in via confidenziale e privata solo da qualche sparuto gruppo di amici e fans del gruppo.
Dal punto di vista organizzativo e contrattuale, dopo la parentesi Discopiù, i Punkreas tornano a fare i produttori. L’album infatti uscirà per V2 Records, su licenza Atomo Dischi.

1989
Anno di costituzione dei PUNKREAS
1990
Esordio con Isterico. 8 brani registrati e mixati in 12 ore. 6.000 copie vendute con una distribuzione totalmente underground e un singolo, "Il vicino", diventato presto anthem dello ska-core italiano.
1992
Esce il secondo album: United Rumours of Punkreas. Ancora otto i brani inclusi. Questa volta si fanno distribuire da un’etichetta storica: la TVOR di Stiv Valli, nel cui catalogo si trovano tutti i gruppi di riferimento dell’hardcore italiano anni 80, da Negazione a Indigesti, Crash Box e Peggio Punx. "Occhi puntati" è il singolo che rimarrà imprescindibile nella scaletta dei concerti degli anni a venire
1995
E’ tempo di Paranoia e Potere. Questa volta i pezzi sono 13. Il disco viene registrato in un mese, completamente in analogico. Forse anche l’utilizzo di una tecnologia bassa ma decisamente calda, contribuisce al grande risultato finale. "Paranoia e potere" è un disco compatto dall’inizio alla fine, senza cedimenti. Alcuni brani, tra cui "Aca toro", "La canzone del bosco" e "Tutti in pista" sono a tutt’oggi momenti imprescindibili del live. L’ultimo report indica che in questi dieci anni state vendute 45.000 copie del disco. E’ facile prevedere che "Paranoia e Potere", ormai identificato come un classico del punk rock italiano, continuerà ad essere richiesto.
1996
Concerti, concerti e ancora concerti. Il live è un vero punto di forza della band, oltre a costituire all’epoca pressoché l’unico valido strumento promozionale
1997
L’interesse sempre maggiore verso la band, dovuto soprattutto al grande impatto dei Punkreas dal vivo, porta naturalmente alla ristampa di Isterico e United Rumours Of Punkreas.
A fine anno i Punkreas fondano la loro etichetta ATOMO DISCHI e pubblicano Elettrodomestico. Dieci nuovi brani registrati in presa diretta, praticamente senza sovraincisioni, fatta eccezione per la voce. Alla consolle Paolo Mauri, già coinvolto nel progetto Prozac +. I dieci pezzi danno spazio a nuove sonorità, oltre la consolidata formula punk.
1998
Partecipano al Teste Vuote Ossa Rotte Tour e al Warped Tour, insieme a gruppi di culto come NOFX, Bad Religion, Specials, Rancid, Primus, Lagwagon, No use for a name.
1999
A Settembre partecipano all’Independent Day suonando con Offspring e Joe Strummer e fanno un tour trionfale di 12 date in preparazione di Pelle che conferma l’altissimo tasso di interesse da parte del pubblico.
2000
Il 18 febbraio la band pubblica Pelle, registrato con la collaborazione di Carlo Rossi. È il primo disco in cui i Punkreas lavorano a fondo sulla produzione, sui singoli suoni. Il disco è arrivato a vendere 35.000 copie e, come insegna "Paranoia e Potere", non ha ancora esaurito le sue potenzialità. Tra i brani di maggior successo, "Voglio armarmi" e "Sosta". Per questo, come per il disco successivo, i Punkreas saranno prodotti da Discopiù, una piccola ma dinamica etichetta milanese, già nota per aver messo sotto contratto i Prodigy, prima della loro esplosione a livello mondiale.
La band viene invitata a partecipare all’Heineken Music Festival e all’Independent Day dove ottiene consensi entusiastici. In queste occasioni ha la possibilità di suonare con Rage Against The Machine, Blink 182, Limp Bizkit, Deftones.
2001
Il lunghissimo tour (100 date) registra il "sold out" ovunque.
2002
A giugno esce Falso, album registrato al Jungle Sound di Milano da Stefano Cesca e mixato a Torino da Carlo Rossi .
Il primo singolo "Canapa", dopo una iniziale censura da parte di alcune emittenti televisive e radiofoniche, viene "sdoganato" da Radio Dee Jay e quindi ripreso, in versione video, da MTV. Ovviamente, per il pubblico dei Punkreas, diventa subito il nuovo anthem che va ad aggiungersi ai precedenti
Il 2002 vede anche il cambio di line up: Mastino, il batterista, ha lasciato il suo posto a Gagno, da anni attivo nella scena punk. Il suono della band resta granitico, ultracinetico, energico
Il gruppo viene invitato a partecipare all'MTV BRAND:NEW TOUR.
2003
Continua anche nel 2003 il lungo tour di "Falso", che comprenderà anche una nuova esibizione all’Heineken Jammin' Festival, questa volta di fronte ai 60.000 accorsi per la serata dei Metallica. Inoltre, per la prima volta, i Punkreas escono dai confini nazionali, con un minitour in Germania, che culmina con una doppia esibizione a Wild at Heart di Berlino. Il 26 novembre del 2004, i Punkreas torneranno a Berlino come headliner dello storico festival punk organizzato annualmente presso lo SO 36.

90-93
I punkreas hanno fatto la storia del punk italiano con il mitico album "90-93", dal quale sono nati i punkreas-dipendenti...
La band di Parabiago è riuscita ad esplodere nel mondo musicale non solo a livello strumentale ma soprattutto a livello di testi molto vari...

Il sito ufficiale dei Punkreas:

http://www.punkreas.net