Arnold Schönberg

Canzoni contro la guerra di Arnold Schönberg

Figlio di un commerciante ebreo, fu praticamente un autodidatta.

Gli unici insegnamenti di qualità gli furono dati da Alexander von Zemlinsky tra il 1895 e il 1900.

Prima impiegato di banca, poi maestro del coro dell'"Unione Corale dei Metallurgici" a Stockerau, quindi di una corale operaia a Moedling e del coro Beethoven ad Heiligenstadt, nel 1901 si trasferì a Berlino.

Dopo aver lavorato in un teatro-cabaret, su interessamento di Richard Strauss divenne insegnante al Conservatorio Stern.

Nel 1903 rientrò a Vienna, costituì un'Associazione di Musicisti che ebbe Mahler come presidente onorario, quindi riprese l'insegnamento.

Suoi allievi furono Webern e Berg.

Dal '10 insegnante all'Accademia Musicale, con all'attivo già molte opere, nell'11 concluse la stesura del "Manuale d'armonia", poi lo scoppio della prima guerra mondiale lo costrinse a interrompere l'attività.

Nel '18 costituì un'"Associazione di esecuzioni musicali private" e nel '25 si trasferì a Berlino dove divenne insegnante all'Accademia.

Con l'avvento al potere di Hitler, fu costretto a espatriare; nel '33 raggiunse gli Stati Uniti, dove rimase fino alla morte.

Compose Opere, lavori per orchestra, un Concerto per violino e uno per pianoforte, lavori corali, liederistici, vocali di varia natura, pianistici.

Il catalogo di musica da camera comprende 5 Quartetti per archi, il sestetto "Notte trasfigurata", la Kammersymphonie per 15 strumenti, un Quintetto per fiati, una Suite per archi, fiati e pianoforte, un Trio per archi, una Fantasia per violino e pianoforte, 3 brevissimi Pezzi per 12 strumenti e diversi arrangiamenti.